Connettiti con

Cronaca

Sequestrati 114 kg di fuochi pirotecnici: trovati a Biancavilla dopo perquisizione

Due persone sono state denunciate dai carabinieri per detenzione illegale di materiale esplodente

Pubblicato

il

Due biancavillesi, di 34 e 53 anni, denunciati per detenzione illegale di materiale esplodente. L’operazione è dei carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò, assieme alla stazione di Biancavilla e lo Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”.

Con l’approssimarsi della vigilia del Capodanno, su impulso del Comando Provinciale di Catania, sono stati intensificati i servizi mirati alla vigilanza sulla produzione, commercio e detenzione di artifizi pirotecnici. A Biancavilla, effettuate alcune perquisizioni che hanno consentito di rinvenire un consistente quantitativo di fuochi pirotecnici.

All’esito della perquisizione presso l’abitazione del 34enne, infatti, sono stati trovati materiali esplodenti senza le prescritte cautele per un peso complessivo di 63 chilogrammi.

Analogamente, presso l’abitazione del 53enne, sono stati rinvenuti una prezzatrice-etichettatrice ed ulteriori 51 chilogrammi di fuochi pirotecnici destinati alla vendita.

Il materiale esplodente è stato sottoposto a sequestro. Materiale pericoloso che era custodito in abitazioni in pieno centro abitato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Commise una rapina, sconterà 5 anni: arrestato dai carabinieri di Biancavilla

L’uomo, un 40enne catanese, è stato condannato in via definitiva: i fatti risalgono al 2014

Pubblicato

il

Aveva commesso una rapina a Catania, nel maggio del 2014. Per un 40enne catanese è arrivato il conto della giustizia. Condannato, dovrà scontare una pena di 5 anni di reclusione. E ora, sono scattate le manette.

L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Biancavilla, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dell’Ufficio Esecuzioni penali.

I militari di via Benedetto Croce hanno operato su delega della Procura della Repubblica di Catania.

Il 40enne si trovava a Biancavilla perché già temporaneamente affidato per fini terapeutici ad una comunità del posto. Adesso è stato trasferito nel carcere catanese di piazza Lanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili