Connettiti con

In città

Da Biancavilla ad Adrano fino a Centuripe applausi per gli ospiti del “Cenacolo”

Ottimo bilancio delle intense attività socio-educative e riabilitative svolte nel periodo natalizio

Pubblicato

il

La Comunità Terapeutica Assistita “Cenacolo Cristo Re” di Biancavilla anche quest’anno, a conclusione delle festività natalizie, può registrare un ottimo risultato nell’espletamento delle attività socio-educativo-riabilitative svolte sia all’interno che fuori della struttura.

La più significativa tra le diverse, di proiezione territoriale, intesa come integrazione sociale? Senz’altro la rappresentazione della “Natività di Gesù” sotto i portici e sulla terrazza del palazzo comunale. Iniziativa con il patrocinio gratuito dello stesso ente ed inserita nel cartellone delle manifestazioni comunali di fine anno.

Altre iniziative importanti nel territorio: gli allestimenti degli artistici presepi a Biancavilla in un noto bar, ad Adrano su sollecitazione della Fidapa nella chiesa di San Giuseppe e, su invito del sindaco di Centuripe, nell’atrio del municipio. Presepe, quest’ultimo, inserito in un itinerario strutturato e guidato per i tanti visitatori che affluiscono nel paese ennese.

L’impegno costante degli ospiti e la professionalità del personale con l’attivazione di specifici laboratori, ha permesso di sviluppare un virtuoso percorso progettuale terapeutico-riabilitativo.

Da evidenziare, inoltre, le visite nei centri storici dei paesi etnei ad ammirare gli addobbi e le luminarie. Infine, la tombola e gli auguri istituzionali di comunità con la presenza del direttore generale Giosuè Greco, dell’equipe multidisciplinare e delle varie espressioni di tutto il personale operante nella struttura ha trasformato il clima festivo in familiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In città

Riconoscimento al dott. Calaciura per il suo impegno nella sanità

Targa consegnata al medico biancavillese in occasione di un incontro del Lions club

Pubblicato

il

Si è distinto per «il suo impegno sanitario svolto con disponibilità e competenza a favore della Comunità». Sono queste le motivazioni del riconoscimento dato al dott. Giuseppe Calaciura, medico biancavillese, già direttore generale dell’Asp di Catania. Al dott. Calaciura consegnata una targa, in occasione di incontro sulla Sanità, organizzato dal Lions Club Adrano Bronte Biancavilla, presieduto da Graziella Portale.

Le motivazioni che hanno spinto i soci dell’associazione a questo riconoscimento sono state enunciate dal past president Giosuè Greco, promotore dell’evento assieme a Salvuccio Furnari, che ha moderato l’incontro.

Il confronto si è svolto nella sala consiliare di Biancavilla. Tanti gli operatori sanitari e cittadini, che hanno apprezzato il gesto del Lions verso l’autorevole personalità biancavillese.

L’incontro si è incentrato sul tema “Sanità pubblica e privata, un’integrazione possibile?”. Sono intervenuti il direttore sanitario dell’Asp CT, Antonino Rapisarda, e il presidente regionale Aceres, Michele Sciuto.

Evidenziate le cause delle criticità in atto: le lunghe liste di attesa, le dimissioni e la carenza di personale. Ma anche i sovraffollamenti nei Pronto Soccorsi.

Espresso l’auspicio di una revisione della rete ospedaliera e della medicina territoriale. L’intento è dare seguito alle disposizioni che stanno maturando in ambito regionale per una proficua collaborazione tra Pubblico e Privato. Ne trarrebbero benefici i cittadini bisognosi di cure sanitarie e garantire il diritto costituzionale alla salute.

Presenti il sindaco Antonio Bonanno, il presidente del Consiglio Comunale Gianluigi D’Asero, il presidente di zona Lions, Dino Distefano, il dirigente Asp Franco Luca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti