Connettiti con

Associazionismo

“Evoluzione dell’abitare”, in Accademia la “lezione” dell’ing. Ramona Lavenia

Incontro a Villa delle Favare sui cambiamenti avvenuti dal boom economico all’epoca Covid

Pubblicato

il

“Evoluzione dell’abitare, gli spazi funzionali che si adattano ai tempi”. Su questo tema, la sala conferenze di Villa della Favare ha ospitato un incontro tenuto dall’ingegnere Ramona Lavenia. Un incontro promosso dall’Accademia Universitaria Biancavillese, nell’ambito del ricco programma di attività.

La professionista di Biancavilla ha illustrato l’evoluzione dell’abitare, dal boom economico degli anni ’60 ad oggi. Fino all’impatto che la pandemia Covid ha avuto sul modo di intendere la casa e di concepirne la disposizione degli ambienti. Un’evoluzione, dunque, che ha avuto nel tempo la progettazione e la costruzione delle zone giorno e notte delle nostre case.

Ci si è poi soffermati sul territorio di Biancavilla e sul cambiamento della concezione della casa, anche in relazione al ruolo dell’ospite e della donna nella società locale e al conseguente diverso equilibrio di funzioni e ruoli in ambito domestico.

L’incontro rientra nell’ambito della serie di iniziative dell’Accademia Universitaria Biancavillese, realtà associativa che conta oltre 200 iscritti e che si basa sul contributo formativo gratuito di docenti, membri del direttivo e associati.

Le attività dell’accademia proseguiranno con appuntamenti musicali, cineforum e altre conferenze tutti i mercoledì pomeriggio a Villa delle Favare. Rientrano nelle attività quotidiane, camminate, lezioni di arte, canto, disegno, pittura, scrittura, lingua inglese, informatica, tennis e balli di gruppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Associazionismo

Autismo e riabilitazione: incontro del Lions club a Villa delle Favare

Pubblico di insegnanti e genitori per un tema affrontato da una psicologa e una musicoterapista

Pubblicato

il

“Parliamo di Autismo e Riabilitazione”. È il tema discusso in un incontro a Villa delle favare, organizzato dal Lions club Adrano Bronte Biancavilla, in collaborazione con il 1° Circolo Didattico “San Giovanni Bosco”.

Sono state la psicologa Giuliana Camarda e la musicoterapista e psicomotricista funzionale Marilena Lanzafame ad affrontare l’argomento davanti ad un numeroso pubblico, composto prevalentemente da insegnanti, da rappresentanti dei genitori e soci del club.

A moderare l’incontro, Salvuccio Furnari, referente Gst area catanese, che ha illustrato i punti salienti che riguardano i disturbi dello spettro autistico.

Ha concluso la delegata distrettuale al service Giuseppina Siracusa, che ha presentato il ruolo e le iniziative dei Lions a favore dei soggetti con fragilità, soffermandosi in particolare sulla nascita e del laboratorio di Arti Musive PDG Cesare Fulci di Barcellona Pozzo di Gotto. Proiettato anche un filmato sui lavori svolti ed eseguiti da soggetti affetti da autismo seguiti dal centro.

Intervenuti all’incontro anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Randazzo, la presidente del Lions Club, Graziella Portale, la dirigente scolastica Alfina D’Orto, e l’assistente sociale Mariateresa Mazza. Quest’ultima, referente area orientale del service, ha introdotto le motivazioni degli obiettivi dell’incontro e le caratteristiche tipiche delle persone affette da autismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti