Connettiti con

Scuola

Crollo di calcinacci, scongiurati i doppi turni al plesso “Verga” di Biancavilla

Sistemazione temporanea degli alunni presso l’Istituto Tecnico Industriale e l’Istituto “Maria Ausiliatrice”

Pubblicato

il

Scongiurati i doppi turni per gli alunni del plesso Grassura di via Liguria, 2° Circolo didattico di Biancavilla, dove tra giovedì e venerdì scorsi – in un’aula al primo piano dell’istituto – si è registrato il crollo di calcinacci.

L’intervento tempestivo dell’assessore alla Pubblica istruzione, Vincenzo Randazzo, in coordinamento con la dirigente scolastica Titti Gennaro, rende fattibile una soluzione temporanea.

Nell’attesa del completamento dei lavori complessivi di consolidamento, già conclusi quelli che riguardano l’aula interessata, dieci classi – le quarte e le quinte – saranno ospitate dell’Istituto tecnico industriale – in via Giambattista Vico – e nell’Istituto “Maria Ausiliatrice” di via Mongibello. Cinque classi per ogni struttura scolastica. Lunedì, quindi, si torna a scuola.

«Questa soluzione – commenta l’assessore Randazzo – evita del tutto il ricorso ai doppi turni che avrebbero creato disagi a tutti. Grazie a una sinergia positiva attivata con la dirigente scolastica Gennaro, siamo riusciti in pochi giorni a risolvere una questione che stava a cuore a tutti”.

«Ho attivato subito l’ufficio tecnico – spiega il sindaco Antonio Bonanno – affinché monitorasse la situazione al piano superiore, chiuso a scopo precauzionale. Nell’aula dove si è verificato il crollo di calcinacci è stato già tutto sistemato. Grazie a un contributo della Regione Siciliana, stiamo già intervenendo per garantire le condizioni di sicurezza di tutto il soffitto. I lavori saranno completati in breve tempo per consentire il ritorno alla normalità. Nel frattempo, per dieci classi è stata trovata una soluzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scuola

Lotta alla violenza: a Biancavilla alunni “immedesimati” nel ruolo di vittime

All’Ipsia incontro con riflessioni, analisi e soluzioni: studenti sollecitati ad una sana educazione affettiva

Pubblicato

il

Si e tenuto all’Ipsia di Biancavilla, all’indomani della Giornata mondiale contro bullismo e cyberbullismo, l’incontro degli alunni con l’associazione “Forlife”. L’intento del centro di ascolto antiviolenza è la sensibilizzazione dei ragazzi sui temi del contrasto ad ogni fenomeno di violenza e sull’educazione emotiva. Temi su cui da anni l’associazione è impegnata nelle scuole del nostro territorio.

Un’occasione di riflessione, quella offerta dall’istituto scolastico biancavillese, sulla violenza di genere. I ragazzi hanno condiviso le loro esperienze e sono stati coinvolti in prima persona nelle attività proposte dai membri dell’associazione “Forlife”. I ragazzi si sono così espressi sull’argomento, analizzando le cause del fenomeno, elaborando strategie e soluzioni e immedesimandosi nel ruolo di vittima mediante la tecnica del “roleplaying”. Hanno acquisito così la consapevolezza del valore proprio e altrui, esprimendo il desiderio di vivere in una società senza violenza.

L’incontro è stato voluto dalla dirigente Giuseppina Morsellino, dalla responsabile di plesso Giuseppina Pulvirenti e dalla referente per bullismo e cyberbullismo, Loredana Ricceri. La fase preparatoria è stata seguita dalle specialiste in relazioni d’aiuto, Elisa Romeo, Martina Calcagno e Carmen Arena. «L’importanza dei limiti, custodisci il tuo cuore e i tuoi pensieri più di ogni altra cosa: da come pensi, dipende la tua vita».

In particolare, gli studenti sono stati invitati a riflettere sull’importanza di avere relazioni affettive sane, centrate sull’autostima e sul netto rifiuto di insulti, soprusi, umiliazioni e violenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA   

Continua a leggere

I più letti