Connettiti con

Politica

Alunni pendolari, ecco tutte le novità spiegate dall’assessore Privitera

Tariffa unica, ricarica dell’abbonamento tramite app, possibilità del rimborso alternativo

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

È disponibile sul sito istituzionale del Comune di Biancavilla, l’istanza per il trasporto scolastico extraurbano. Ci sono una serie di novità, annunciate dall’assessore Privitera, per gli alunni pendolari.

Un servizio per il quale viene chiesta una misura minima di compartecipazione e che ha subìto inevitabili rallentamenti per le tante criticità legate all’emergenza Covid-19. E che ha comportato anche una necessaria informatizzazione dei procedimenti e degli iter da seguire.

L’amministrazione comunale è riuscita a mediare garantendo il trasporto per tutti gli studenti che ne faranno richiesta con un beneficio economico per le famiglie di Biancavilla, grazie al lavoro nell’abbattimento dei costi.

Nel frattempo, si è atteso che la Fce riorganizzasse con opportuna informatizzazione la vendita dei biglietti. Il procedimento permetterà di tracciare e identificare ogni singolo studente che si sposterà sul mezzo pubblico.

«Siamo andati incontro ancora di più alle famiglie – spiega l’assessore alle Politiche scolastiche, Francesco Privitera – adottando una tariffa unica per tutti e, dunque, anche la compartecipazione sarà unica per tutte le fasce chilometriche».

«Da quest’anno vi è l’obbligo di scaricare l’App “DropTicket” che ha una doppia funzione. Da una parte, il tracciamento sui mezzi nel malaugurato caso in cui uno studente dovesse risultare positivo. Ma anche quella di poter ricaricare l’abbonamento», specifica l’assessore Privitera, intervenendo sulle novità che interessano gli alunni pendolari di Biancavilla.

«Vi è anche la possibilità –fa presente l’assessore– di usufruire del cosiddetto “rimborso alternativo”. Quindi un rimborso che dietro la verifica dell’effettiva frequenza scolastica potrà essere riconosciuto alle famiglie di studenti che preferiranno non utilizzare il servizio di trasporto pubblico ma utilizzare i mezzi propri».

«È stato un lavoro tutt’altro che semplice che ci ha visti impegnati giorno per giorno. E quello di oggi è un risultato che ci gratifica e che, ribadisco, va incontro alle esigenze delle famiglie», conclude Privitera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Bonanno dà l’annuncio atteso da oltre 16 anni: «Approvato Prg di Biancavilla»

Un lunghissimo iter per uno strumento urbanistico già superato, il sindaco: «Adesso va adeguato»

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Dopo un iter durato oltre 16 anni, l’assessorato regionale al Territorio e Ambiente ha ufficialmente dato il via libera al Piano Regolatore Generale di Biancavilla. Gli ultimi passaggi di sorta erano state le controdeduzioni inviate dal Consiglio Comunale alla Regione.

«In altri tempi, avremmo potuto parlare di un traguardo storico ma oggi mi preme, semmai, evidenziare come siamo riusciti a condurre in porto una nave che era stata fatta arenare durante il suo tragitto», spiega il sindaco Antonio Bonanno.

Il percorso burocratico-amministrativo per l’adeguamento del Prg è cominciato durante la Giunta del sindaco Mario Cantarella.

«Abbiamo sbloccato un iter fermo da anni. E questo è un fatto. Ma questo Prg, così come ho avuto modo di sottolineare in decine di altri interventi, è anche –sottolinea Bonanno– un Piano abbondantemente sorpassato. E questo è un altro fatto».

«Siamo riusciti chiudere un capitolo che incideva anche sulla tutela della salute in riferimento alla specificità della fluoroedenite ed ai parametri di sviluppo legati alla nostra città ed al territorio».

«Assieme alla mia giunta, al consiglio comunale, alle forze politiche e sociali e di concerto ai tecnici penseremo a come migliorare un Prg che va riportato al passo con i tempi e, dunque, con le esigenze dei biancavillesi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili