Connettiti con

Cronaca

Rissa a Biancavilla per una sigaretta, cinque giovani identificati e denunciati

Coinvolti quattro biancavillesi e un romeno, costretto a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso

Pubblicato

il

Una violenta rissa, in piazza Roma a Biancavilla, ha animato la mezzanotte tra sabato e domenica. La lite è cominciata tra un romeno e un’altra persona perché il primo non ha voluto offrire una sigaretta al secondo.

Da qui, ci sarebbe stato l’intervento di un gruppo di biancavillesi, che si è scagliato contro il giovane straniero.

«Sei romeno, questa cosa non l’ha fari», gli hanno urlato per poi passare alle mani.

È quanto riporta il quotidiano “La Sicilia”. I carabinieri della stazione di Biancavilla hanno denunciato in stato di libertà quattro biancavillesi, tra i 22 e i 37 anni. I reati sono rissa e lesioni personali. Il romeno, 25enne, bracciante agricolo incensurato, è stato denunciato solo per rissa.

Sul posto, dopo una segnalazione, è intervenuta una pattuglia di carabinieri.

Il ragazzo rumeno è stato preso a calci e pugni ed accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla. Qui i medici hanno riscontrato diverse contusioni ed escoriazioni e stabilito una prognosi di 5 giorni.

È stato lui a mettere i militari sulle tracce dei suoi aggressori perché conosceva già uno di loro.

Questi ultimi, dopo essere stati rintracciati ed accompagnati nella stazione dei carabinieri di via Benedetto Croce a Biancavilla, sono stati deferiti all’autorità giudiziaria, a seguito della querela presentata dal 25enne romeno.

Questa rissa a Biancavilla, raccontato sulle pagine di cronaca del quotidiano catanese, riporta per l’ennesima volta in primo piano la questione della sicurezza nel centro storico.

Meno di due mesi fa erano stati individuati e denunciati quattro giovani biancavillesi, di età compresa tra i 19 e i 27 anni, per una rissa in piazza Annunziata, nel cuore della movida. Le immagini video della lite erano diventate virali dopo essere state diffuse su Facebook: le stesse utilizzate dai carabinieri per risalire ai protagonisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Guardia di finanza a Biancavilla e Paternò: sanzioni per 50mila euro

Controlli lungo le vie cittadine: sottoposti a verifica decine di veicoli, multati i trasgressori

Pubblicato

il

Proseguono i controlli da parte dei militari del Comando Provinciale della Guardia di finanza di Catania. Tra Paternò e Biancavilla sono stati individuati diversi utenti trasgressori del Codice della strada.

Le Fiamme Gialle di Paternò, assieme ai baschi verdi della Compagnia Pronto Impiego di Catania, hanno sottoposto a controllo 50 auto e motoveicoli lungo le vie dei due centri.

L’ordinata distribuzione del dispositivo di controllo ha permesso, tra l’altro, di individuare e bloccare due trasgressori che, sprovvisti di patente di guida, tentavano di sfuggire all’alt dei Finanzieri. Il primo, a bordo di uno scooter, e il secondo, alla guida di una vettura. Quest’ultimo, scappando dal posto di controllo ed imboccando una stradina contromano, è finito in un cul-de-sac, riuscendo immediatamente a svicolare in retromarcia. Infine, è stato raggiunto e sanzionato dai militari.

Questi gli esiti dei controlli: 10 i veicoli senza assicurazione sequestrati dai Finanzieri di Paternò, 6 i trasgressori alla guida di veicoli senza la prescritta patente di guida. In questo caso, applicata la sanzione accessoria del fermo amministrativo del mezzo.

E ancora: 5 i centauri senza casco. Ai 7 veicoli senza revisione è stata notificata la sospensione dalla circolazione. Un ciclomotore è stato sequestrato per la confisca poiché sprovvisto del certificato di circolazione. Si tratta di una mini moto che il padre aveva affidato al minore facendolo circolare pericolosamente lungo le strade di Adrano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili