Connettiti con

Biancavilla siamo noi

«All’ospedale parcheggi per disabili sempre occupati da chi non ha diritto»

La segnalazione in redazione di un nostro lettore di Biancavilla, che evidenzia un annoso problema

Pubblicato

il

Volevo segnalare un problema che si ripete sempre all’ospedale di Biancavilla. Nonostante tempo fa abbia chiamato i vigili, nessuno è intervenuto. Invio una foto. Chi come me è disabile, non ha la possibilità di parcheggio nei posti riservati.

Nonostante tutto, se chiediamo in giro di chi sono le auto, nessuno sa cosa. È sempre così: non c’è mai un posto libero per disabili.

Una dottoressa ha fatto la foto della mia targa perché ero parcheggiato in doppia fila. L’ho chiamata per dirle che sono disabile e non potevo scendere dall’auto, ma non mi ha dato conto ed è scomparsa.

Circa tre mesi fa, quando sono stato lì per una visita sono stato più di due ore per cercare i proprietari delle macchine. Dopo che avevano sentito dire che avrei chiamato i vigili urbani, un’infermiera è uscita correndo per spostare la sua auto.

Grazie mille per la collaborazione. Speriamo si risolva questo problema perché a Biancavilla per i disabili non c’è nessun posto adeguato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Biancavilla siamo noi

«Chiusi in casa per causa Covid, nessuna risposta dagli operatori Usca»

Segnalazione di una mamma di Biancavilla: «Trattati come carne da macello, siamo esasperati»

Pubblicato

il

Devo segnalare, purtroppo, la mancanza di rispetto da parte degli operatori Usca. Mi sono ritrovata a dovere fare due telefonate di 50 minuti. Sono stata in attesa a lungo, senza ricevere risposta. Siamo persone che abbiamo necessità, dovuta a questo maledetto virus. Stiamo soffrendo a restare chiusi a casa.

Abbiamo chiamato per correggere degli errori fatti da loro, avendo messo in quarantena persone con ciclo vaccinale completo. Eppure non si degnano a risponderci.

Per favore, evidenziate questa situazione, nella quale si trovano altri come noi. Per favore, non siamo carne da macello. Non è giusto che veniamo trattati in questo modo al punto da esasperarci. Siamo persone che abbiamo bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili