Connettiti con

Biancavilla siamo noi

«Stiamo diventando pazzi, da ore un allarme assordante: intervenite»

Pubblicato

il

Blog Biancavilla siamo noi

Gentile redazione, mi rivolgo a voi per poter evidenziare un problema e, se possibile, per trovare una soluzione. Nei pressi di via Cristoforo Colombo, angolo Via San Giovanni (ingresso scuola media “Luigi Sturzo”), a Biancavilla, da questo pomeriggio continua a suonare senza pausa l’allarme di un negozio.

Non riusciamo a rintracciare i responsabili e il tutto sta diventando una situazione surreale. Potete aiutarci voi a lanciare un messaggio tra i lettori, solo a scopo di comunicazione quanto sta accadendo, magari arriva alle loro orecchie ciò che per noi è diventato più fastidioso di un martello pneumatico.

Ho contattato i vigili urbani, ma non rispondono. I carabinieri della compagnia di Paternò mi hanno detto che avviseranno i colleghi di Biancavilla. Stiamo diventando matti.

Grazie ancora per il vostro servizio.

Alfio Stissi

AGGIORNAMENTO

Dopo diverse ore, poco prima delle ore 23.30 qualcuno è intervenuto e l’assordante allarme è stato finalmente disattivato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Biancavilla siamo noi

«Chiusi in casa per causa Covid, nessuna risposta dagli operatori Usca»

Segnalazione di una mamma di Biancavilla: «Trattati come carne da macello, siamo esasperati»

Pubblicato

il

Devo segnalare, purtroppo, la mancanza di rispetto da parte degli operatori Usca. Mi sono ritrovata a dovere fare due telefonate di 50 minuti. Sono stata in attesa a lungo, senza ricevere risposta. Siamo persone che abbiamo necessità, dovuta a questo maledetto virus. Stiamo soffrendo a restare chiusi a casa.

Abbiamo chiamato per correggere degli errori fatti da loro, avendo messo in quarantena persone con ciclo vaccinale completo. Eppure non si degnano a risponderci.

Per favore, evidenziate questa situazione, nella quale si trovano altri come noi. Per favore, non siamo carne da macello. Non è giusto che veniamo trattati in questo modo al punto da esasperarci. Siamo persone che abbiamo bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili