Connettiti con

Pubblicato

il

Il ficodindia dell’Etna, che a Biancavilla trova una delle sue massime espressioni con aree che negli ultimi anni sono state destinate alla coltivazione, ha avuto una vetrina nazionale. La bontà del frutto è stata al centro di un servizio de “L’ingrediente perfetto”. Una vetrina su La7 per le coltivazioni di ficodindia e per Biancavilla.

A guidare i telespettatori alla scoperta di questo frutto tipico del nostro territorio è stato, ancora una volta, Salvatore Rapisarda, presidente del consorzio Euroagrumi. Organizzazione che ha sede proprio a Biancavilla, in zona Piano Rinazze, e già altre volte aveva parlato di ficodindia su La7.

Impegnato nella promozione del frutto in fiere nazionali e in tutta Europa, nell’ottobre del 2013, il consorzio ha infatti organizzato a Biancavilla il convegno internazionale sul ficodindia.

Produttori ed esperti sono venuti da tutto il mondo per confrontarsi sulla produzione del futuro. Ma anche sulle applicazioni di semi, frutto e pianta in diversi ambiti, da quello culinario alla cosmesi fino alla medicina contro l’invecchiamento.

Il ficodindia dell’Etna è un prodotto a Denominazione di origine protetta e nelle zone a terreno lavoco trova tutti gli elementi favorevoli allo sviluppo della pianta. La zona di produzione è principalmente la provincia di Catania, nelle zone dei paesi etnei alle falde del Vulcano. Quindi le zone di Adrano, Biancavilla, Belpasso, Paternò, Motta Sant’Anastasia, Santa Maria di Licodia e San Cono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

A Villa delle Favare Laura Ingiulla ispirata dalla “Margherita” di Bulgakov

Pièce teatrale firmata dall’attrice biancavillese diplomata all’Accademia d’arte del Dramma antico di Siracusa

Pubblicato

il

È ispirato al mondo di Michail Bulgakov lo spettacolo “Margherita Stazione 19”, di e con Laura Ingiulla, regia di Manuel Giliberti. Andrà in scena venerdì 23, ore 20.30, a Villa delle Favare, nell’ambito della rassegna dedicata alla festività di San Placido.

L’opera vede in scena come sola protagonista Margherita, personaggio centrale del romanzo “Il Maestro e Margherita” dell’autore russo, che racconta le vicende della realtà russa degli anni ’30 e del suo rapporto d’amore con il Maestro. Nel finale si assiste alla trasformazione surreale del personaggio.

Ad interpretare Margherita e a firmare la pièce teatrale è la biancavillese Laura Ingiulla, 30 anni, attrice e imprenditrice diplomata all’Accademia d’Arte del Dramma Antico – ADDA di Siracusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili