Connettiti con

Scuola

Alla “Luigi Sturzo” lezione online da medaglia d’oro con Antonella Palmisano

Gli alunni hanno interagito anche con le atlete paralimpiche Assunta Legnante e Francesca Cipelli

Pubblicato

il

Lezione interattiva alla scuola media “Luigi Sturzo” di Biancavilla sul tema “Sport e Olimpiadi: binomio d’Oro – Valori ed inclusione”. Una lezione in diretta streaming trasmessa dalla pagina Facebook della Federazione Italiana di Atletica leggera (Fidal).

L’incontro-dibattito ha voluto offrire un approfondimento culturale attraverso un excursus della storia delle Olimpiadi e soprattutto del ruolo e dell’importanza della donna, dalle antiche alle moderne olimpiadi fino ai nostri giorni.

L’evento ha coinvolto un’atleta olimpica, Antonella Palmisano, medaglia d’oro della marcia 20 Km femminile a Tokyo 2020, e due atlete paralimpiche, Assunta Legnante e Francesca Cipelli. Legnante è stata campionessa europea e primatista nazionale indoor del getto del peso nonché due volte campionessa paralimpica e detentrice del record mondiale di categoria per il getto del peso. Cipelli ha conquistato il primato italiano dell’atletica paralimpica nella specialità del salto in lungo.  

Gli alunni delle classi terze hanno avuto modo di interagire virtualmente, ponendo domande in tempo reale sull’esperienza degli atleti coinvolti. Dal dibattito è emerso, suscitando tanto interesse, il “concetto di normalità e diversità”. Diversità intesa come l’essenza di ciascun individuo e che costituisce, di fatto, la sua… normalità.

Presenti all’incontro i docenti di educazione fisica Dovì, Sapienza e Bonanno, che hanno coordinato la partecipazione all’evento. Con loro il dirigente scolastico Concettina Rita Drago, che ha espresso tanta soddisfazione. Ed ha auspicato che lo sport rappresenti sempre di più il veicolo di inclusione sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Sostenibilità ambientale, nelle scuole di Biancavilla erogatori di “acqua buona”

Progetto quinquennale, l’assessore Luigi D’Asero: «Minore consumo di plastica, servizio gratuito»

Pubblicato

il

Il Comune di Biancavilla ha aderito al progetto “L’Acqua che fa Scuola”. A partire dal prossimo anno scolastico, sarà a disposizione “acqua buona” per i ragazzi delle scuole. L’obiettivo è educare i più piccoli ad un atteggiamento responsabile nei confronti della sostenibilità ambientale.

L’installazione di un erogatore d’acqua nelle scuole riduce in maniera sensibile l’utilizzo della plastica.

«L’iniziativa – spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione, Luigi D’Asero – rappresenta un ulteriore passo in avanti dell’amministrazione in tema di ecologia e rispetto dell’ambiente per il minor consumo di plastica. Nel contempo, per i bambini e tutto il personale scolastico, il servizio completamente gratuito».

Il progetto avrà una durata complessiva di 5 anni e prevede anche il coinvolgimento degli operatori commerciali del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili