Connettiti con

News

Un anno fa la morte di Giuseppe: una partita di calcetto per ricordarlo

Pubblicato

il

giuseppe-pappalardo

Iniziativa dell’associazione “Ecce Homo”, con la partecipazione di tutte le confraternite cittadine, per Giuseppe Pappalardo, il 40enne rimasto vittima di un incidente in campagna con il suo trattore. Tutti lo ricordano per il suo sorriso: «Una persona buona e disponibile».

 

di Vittorio Fiorenza

Un triangolare di calcetto nel ricordo di Giuseppe Pappalardo. Ad un anno dalla scomparsa del 40enne biancavillese, travolto dal proprio trattore mentre stava eseguendo dei lavori in campagna, gli amici lo ricorderanno domani pomeriggio, 19 marzo, attraverso una partita al campo “Signorello” di Santa Maria di Licodia. Un memorial organizzato dall’associazione “Ecce Homo”, di cui Giuseppe faceva parte, con una rappresentanza di tutte le confraternite di Biancavilla.

«Persona buona e ben voluta da tutti»: così viene descritto Giuseppe, conosciuto nella comunità religiosa locale, dal gruppo neocatecumenale dell’Idria alla parrocchia dell’Annunziata.

Celebrando il funerale, padre Pino Salerno lo aveva ricordato con commozione: «Un umile lavoratore, attaccato ai valori della famiglia, dell’onestà e della terra, nel solco della tradizione sicula».

La disgrazia aveva suscitato sgomento a Biancavilla. Forse il cedimento del terreno, la causa del ribaltamento del trattore che aveva finito per schiacciare il corpo di Giuseppe, nella sua campagna di contrada “Masseria grande”, in territorio di Centuripe.

«Abbiamo pensato a questo triangolare –spiega a Biancavilla Oggi Antonio Zerbo, uno degli organizzatori dell’associazione “Ecce Homo”– perché è un’occasione per aggregare. E Giuseppe, persona mite ma scherzosa, questo spirito di aggregazione ce l’aveva. Lavorava dalla mattina alla sera, ma poi era sempre pronto e disponibile quando vi era la necessità di riunirci. Raggruppare tanti giovani confrati per una partitella riteniamo sia il modo migliore per ricordarlo».

All’incontro saranno presenti, tra gli altri, anche padre Giovanni Zappalà, parroco dell’Annunziata, e Salvatore Corsaro, governatore dell’omonima confraternita.

giuseppe-pappalardo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Covid a Biancavilla, contagi in calo ma ci sono cinque classi in quarantena

Alla scuola media “Luigi Sturzo” e al Secondo circolo didattico “positivi” nove alunni e tre insegnanti

Pubblicato

il

di VITTORIO FIORENZA

Ancora una volta la scuola media “Luigi Sturzo” di Biancavilla alle prese con alunni e insegnanti risultati positivi al coronavirus. E ancora una volta sono scattate le misure di prevenzione che il protocollo sanitario prevede per arginare la diffusione del Covid.

Sottoposte al periodo di quarantena risultano quattro classi. Nel complesso, gli alunni della “Sturzo” con tampone positivo sono 8, di cui 4 emersi nello screening effettuato in questi giorni. A loro si aggiungono pure tre insegnanti. Il dirigente scolastico ha dato relative comunicazioni ai genitori, predisponendo la didattica a distanza.

C’è anche un’altra classe in quarantena al Secondo circolo didattico. Decisione presa dopo la positività al virus riscontrata su un alunno. Si avvia verso la conclusione del periodo di isolamento, invece, una classe del Primo circolo didattico, i cui alunni quindi si apprestano a fare rientro a scuola.

Il quadro aggiornato dei contagi attualmente attivi, fornito dall’Asp di Catania, riporta per Biancavilla 98 casi di Covid e soltanto una persona attualmente ricoverata in ospedale. Si tratta di dati che confermano un calo dell’incidenza virale. Dati che, comunque, non consentono di abbassare la guardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili