Connettiti con

Politica

Riconoscimento a Biancavilla: inserita tra i “comuni turistici” della Sicilia

La nostra città figura nell’elenco contenuto nel decreto firmato dall’assessore Elvira Amata

Pubblicato

il

La città di Biancavilla è stata inserita dalla Regione Siciliana nell’elenco dei Comuni Turistici della Sicilia. Una decisione presa con un decreto dell’assessore al Turismo, Elvira Amata, in base alla più recente classificazione compiuta dall’Istat che tiene conto di flussi turistici e dotazioni infrastrutturali.

Complessivamente sono 291 le località individuate nell’Isola dall’Istituto nazionale di statistica. Ai Comuni inseriti nell’elenco viene data la possibilità di istituire l’imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive.

I proventi sono utilizzati per la promozione dei territori e il miglioramento dell’attrattività turistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti