Connettiti con

Politica

Cenone di Natale e Capodanno offerto dal Comune agli anziani di Biancavilla

L’iniziativa di solidarietà coinvolgerà le associazioni di volontariato per la consegna a domicilio

Pubblicato

il

Torna anche quest’anno l’iniziativa di solidarietà “Non resteremo da soli” dedicata agli “over 70” costretti a rimanere in casa per colpa della pandemia. In occasione delle festività natalizie, com’è avvenuto lo scorso anno, le associazioni di volontariato saranno operative. Porteranno loro il cenone di Natale e di San Silvestro a domicilio assieme a una “dose massiccia” di conforto umano.

«Sarebbe bello se quanti hanno un vicino di casa anziano lo informassero di questa iniziativa», dice il sindaco Antonio Bonanno.

Per richiedere gratuitamente il cenone si può telefonare al numero fisso del Comune 095.7600444 oppure a quello della Croce Rossa di Biancavilla 320.9089811.

«I rischi sanitari legati al Covid –sottolinea Bonanno– impongono anche quest’anno alcune restrizioni e molti “over 70” sono costretti a restare chiusi in casa per evitare i rischi sanitari. Il 24 e il 31 dicembre saremo noi ad andare da loro portando un pasto come testimonianza di un’attenzione nei loro confronti che non viene mai meno. È questo il significato di essere una comunità: la certezza di poter contare sempre sull’aiuto di chi ti sta accanto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Interventi sociali per 425mila euro destinati a minori, anziani e disabili

Presentato il “Piano di zona” rivolto a Biancavilla e ai comuni di Adrano e Santa Maria di Licodia

Pubblicato

il

Minori, anziani e disabili sono al centro del “Piano di zona” firmato nei giorni scorsi dai sindaci di Adrano, Biancavilla e Santa Maria di Licodia e presentato a Villa delle Favare. Per i tre comuni è previsto uno stanziamento complessivo di 425mila euro. 

Grazie alla collaborazione tra i comuni che compongono il distretto sanitario si dà vita a una rete di servizi integrati in ambito sociale e socio sanitario che tiene conto dello specifico territoriale di ciascun ente.

Biancavilla, per esempio, dallo scorso anno ha un Centro comunale per disabili al quale sono destinati vari servizi integrativi per facilitare l’inclusione sociale. A ciò si aggiunge la presenza di un asilo nido comunale, il cui ruolo si rivela centrale per il sostegno alle famiglie del territorio.

Nel “Piano di zona”, per il territorio di Biancavilla sono finanziati diversi servizi. Si va dall’assistenza ai disabili al trasporto minori disabili, dal sostegno socio educativo per i minori nelle scuole all’assistenza domiciliare agli anziani. E poi: attività fisico-motorie ed escursioni e trasporto degli anziani, e in favore del centro di aggregazione per minori e adulti disabili.

«Nella logica di un programmazione interconnessa, ho proposto un’attività di monitoraggio che –spiega il sindaco Antonio Bonanno– vigili sulla resa qualitativa dei servizi offerti ai cittadini. E apporti, quando necessario, gli opportuni correttivi. Vogliamo che minori, anziani e disabili siano i protagonisti delle attività del nostro territorio. La tutela e la promozione dei loro diritti è una priorità dei nostri Comuni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili