Connettiti con

Associazionismo

Dante Alighieri a 700 anni dalla morte, Biancavilla celebra il Sommo Poeta

Iniziativa dell’Accademia Universitaria Biancavillese e della comunità terapeutica “Cenacolo Cristo Re”

Pubblicato

il

Biancavilla omaggia il sommo Poeta. In occasione del 700° anniversario dalla morte di Dante Alighieri, l’Accademia Universitaria Biancavillese e la Comunità Terapeutica Riabilitativa “Cenacolo Cristo Re” hanno allestito insieme un evento celebrativo.

A Villa delle Favare si è svolto così un pomeriggio letterario per magnificare ed esaltare la Divina Commedia. Iniziativa ideata, coordinata e presentata da Salvuccio Furnari, che ne ha quindi indicato gli obiettivi culturali per la città e di inclusione sociale per gli ospiti della comunità.

Rosa Lanza, presidente dall’Accademia, e Giosuè Greco, direttore generale dell’Opera Cenacolo, hanno evidenziato la positività della manifestazione. L’iniziativa si è sviluppata attraverso la lettura di diversi canti dell’opera dantesca selezionati, commentati e recitati da Vittoria Elsa Sangiorgio, Pietro Finocchiaro e dalla stessa Lanza.

La comunità terapeutica ha arricchito il momento con un video curato da Filadelfio Grasso, che ha interessato gli ospiti della struttura. Coinvolto, inolre, il personale rappresentativo delle varie figure professionali in uno spettacolo appassionato con riprese che hanno valorizzato le risorse naturalistico-ambientali del nostro territorio.

 «Un percorso educativo-riabilitativo che rafforza il processo di ritrovamento della dritta via… smarrita», ha sottolineato, quindi, il direttore sanitario della comunità terapeutica, Gaetano Interlandi.

Il filmato è stato completato con brani musicali accuratamente scelti da Elisa Salomone per evidenziarne la narrazione. La manifestazione ha visto una partecipazione entusiasta. Tutti “trasportati”, dunque, nel viaggio attraverso i tre Regni ed immersi appieno nell’opera somma di Dante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

Autismo e riabilitazione: incontro del Lions club a Villa delle Favare

Pubblico di insegnanti e genitori per un tema affrontato da una psicologa e una musicoterapista

Pubblicato

il

“Parliamo di Autismo e Riabilitazione”. È il tema discusso in un incontro a Villa delle favare, organizzato dal Lions club Adrano Bronte Biancavilla, in collaborazione con il 1° Circolo Didattico “San Giovanni Bosco”.

Sono state la psicologa Giuliana Camarda e la musicoterapista e psicomotricista funzionale Marilena Lanzafame ad affrontare l’argomento davanti ad un numeroso pubblico, composto prevalentemente da insegnanti, da rappresentanti dei genitori e soci del club.

A moderare l’incontro, Salvuccio Furnari, referente Gst area catanese, che ha illustrato i punti salienti che riguardano i disturbi dello spettro autistico.

Ha concluso la delegata distrettuale al service Giuseppina Siracusa, che ha presentato il ruolo e le iniziative dei Lions a favore dei soggetti con fragilità, soffermandosi in particolare sulla nascita e del laboratorio di Arti Musive PDG Cesare Fulci di Barcellona Pozzo di Gotto. Proiettato anche un filmato sui lavori svolti ed eseguiti da soggetti affetti da autismo seguiti dal centro.

Intervenuti all’incontro anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Randazzo, la presidente del Lions Club, Graziella Portale, la dirigente scolastica Alfina D’Orto, e l’assistente sociale Mariateresa Mazza. Quest’ultima, referente area orientale del service, ha introdotto le motivazioni degli obiettivi dell’incontro e le caratteristiche tipiche delle persone affette da autismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti