Connettiti con

Cronaca

Furto in una palestra di Caltanissetta, denunciato un 53enne di Biancavilla

Sull’uomo gravava anche un’ordinanza di custodia cautelare per evasione dai “domiciliari”

Pubblicato

il

Un biancavillese di 53 anni denunciato a Caltanissetta per furto aggravato. Sono stati i carabinieri del Nucleo radiomobile nisseno ad intervenire in via Rochester, allertati di un colpo messo a segno da ladri in una palestra.

Dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza installate nell’esercizio erano chiaramente visibili i tratti somatici dell’autore. Poco dopo, la localizzazione nei pressi della stazione ferroviaria e la sua identificazione nel 53enne, residente a Biancavilla.

I militari lo hanno trovato in possesso della refurtiva, consistente in effetti personali e 130 euro in banconote di vario taglio, immediatamente restituita.

Dagli accertamenti successivi, sull’uomo gravava un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Catania, poiché responsabile di evasione. Lo scorso 14 maggio aveva, infatti, violato gli arresti domiciliari, cui era sottoposto per altro reato.

Al termine delle formalità, l’uomo è stato quindi denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato. E contestualmente portato in carcere, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Solito bar, solito spaccio di droga: dosi pronte e nascoste sotto la tavola calda

Arrestato di nuovo il titolare del locale di piazza Roma, già altre volte beccato da carabinieri e polizia

Pubblicato

il

Arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò hanno beccato il 45enne, titolare del bar di piazza Roma.

L’attività commerciale è stata oggetto a ripetizione di provvedimenti da parte del Questore e già altre volte era stata sequestrata della droga. Non è la prima volta che l’uomo venga arrestato per gli stessi motivi.

L’incessante attività investigativa dei militari ha proseguito i controlli. Stesse modalità, solito giro di frequentazioni. Il titolare, tra un caffè e l’altro, continuava la sua attività di spaccio di droga.

I carabinieri hanno effettuato una perquisizione all’interno del bar. Una visita inaspettata. Sotto i ripiani della tavola calda, i militari hanno trovato 32 dosi di cocaina già confezionate per la vendita al minuto e 15 grammi di marijuana.

Nel prosieguo della ricerca, dentro un contenitore di patatine posto su una mensola, i militari hanno rinvenuto la somma di 175 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio.

L’uomo, espletate le formalità di rito, attende il rito per direttissima agli arresti domiciliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili