20072019GOODNEWS:

Grest 3P, un finale spettacolare con una formula salesiana vincente

di Alessandro Rapisarda

Una conclusione festosa e colorata per il grest della chiesa madre di Biancavilla, organizzato dall’oratorio “Don Pino Puglisi”, guidato da Giuseppe Sant’Elena. In piazza Roma, animatori e ragazzi hanno salutato questa seconda edizione con giochi, balli ed esibizioni, che confermano l’attrattiva che questo momento genera in centinaia di iscritti.

Il successo di questa esperienza non è soltanto nei numeri di chi vi partecipa, ma nelle molteplici attività che i ragazzi hanno svolto durante un intero anno di oratorio, che arrivano all’apice in questa fase in cui i ragazzi sono più liberi da impegni scolastici e di studio.

«Siamo contenti del grande successo – ha sottolineato Giuseppe Sant’Elena – più di 600 presenze, che si sono impegnate per la buona riuscita dell’evento. Il grest, come diceva Don Bosco, è una Casa che Accoglie, in cui si prega, si educa, si impara. Bello condividere non solo con i ragazzi, ma anche con le famiglie che sono state partecipi in questa seconda edizione. Il tema è quello della missione di 3p ovvero Padre Pino Puglisi. Abbiamo iniziato con l’arrivo delle sue reliquie qui a Biancavilla, abbiamo partecipato alla visita di Papa Francesco, andando a Palermo con i ragazzi, proprio nell’anniversario della sua morte».

A dare il saluto anche padre Pino Salerno, prevosto e parroco della chiesa madre.

Nota di merito anche per gli animatori che sono stati più di cento e che, accompagnati dai genitori, hanno contribuito attivamente alla riuscita di quest’evento, cercando di trasmettere valori educativi, religiosi e confermando così il trend positivo di una formula salesiana adatta a giovani e meno giovani, a cui le famiglie ogni anno affidano i ragazzi per una buona parte dell’estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO