20072019GOODNEWS:

Liceali di “Scienze umane” guide speciali per gli affreschi del convento

I bambini dell’oratorio “Don Pino Puglisi” della chiesa madre di Biancavilla alla scoperta degli affreschi settecenteschi di Giuseppe Tamo da Bresca, all’interno del convento “San Francesco” dei Frati minori.

A dare ogni spiegazione sulle opere, sull’artista e sulla storia del convento ci sono state delle guide “speciali”. Sono stati gli studenti e le studentesse del liceo di “Scienze umane” di Biancavilla, che hanno dato informazioni storiche supportati da una mappa colorata per indicare un percorso alla ricerca di dettagli e bellezze custoditi negli affreschi delle lunette del chiostro.

L’iniziativa, che coinvolge il liceo biancavillese e l’oratorio parrocchiale, rientra nel progetto Pon “L’abc del patrimonio: i beni culturali spiegati ai bambini”.

Giuseppe Tamo iniziò ad affrescare il chiostro del convento di San Francesco nel 1725, concentrandosi sulla vita del Santo di Assisi e dell’Ordine da lui fondato. Sono 32 gli affreschi nelle lunette, raffiguranti la vita del santo, di martiri e beati. La 32a raffigura, in particolare, il beato Innocenzo di Chiusa.

Un patrimonio sconosciuto a buona parte dei biancavillesi. Da qui, l’esigenza di presentarlo, a cominciare dai bambini, come gli iscritti all’oratorio “Don Pino Puglisi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO