Connettiti con

Scuola

Liceali di “Scienze umane” guide speciali per gli affreschi del convento

Pubblicato

il

I bambini dell’oratorio “Don Pino Puglisi” della chiesa madre di Biancavilla alla scoperta degli affreschi settecenteschi di Giuseppe Tamo da Bresca, all’interno del convento “San Francesco” dei Frati minori.

A dare ogni spiegazione sulle opere, sull’artista e sulla storia del convento ci sono state delle guide “speciali”. Sono stati gli studenti e le studentesse del liceo di “Scienze umane” di Biancavilla, che hanno dato informazioni storiche supportati da una mappa colorata per indicare un percorso alla ricerca di dettagli e bellezze custoditi negli affreschi delle lunette del chiostro.

L’iniziativa, che coinvolge il liceo biancavillese e l’oratorio parrocchiale, rientra nel progetto Pon “L’abc del patrimonio: i beni culturali spiegati ai bambini”.

Giuseppe Tamo iniziò ad affrescare il chiostro del convento di San Francesco nel 1725, concentrandosi sulla vita del Santo di Assisi e dell’Ordine da lui fondato. Sono 32 gli affreschi nelle lunette, raffiguranti la vita del santo, di martiri e beati. La 32a raffigura, in particolare, il beato Innocenzo di Chiusa.

Un patrimonio sconosciuto a buona parte dei biancavillesi. Da qui, l’esigenza di presentarlo, a cominciare dai bambini, come gli iscritti all’oratorio “Don Pino Puglisi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Didattica a distanza, dal Comune di Biancavilla tablet gratis a 39 famiglie

Contributo di 100 euro ciascuno per potere seguire le lezioni di casa: ecco i requisiti necessari

Pubblicato

il

Un intervento volto ad alleviare il disagio scaturito dalla carenza di strumenti idonei e sufficienti per la connessione alla “Didattica a distanza”, a seguito della sospensione delle lezioni quale misura di contenimento della diffusione del Covid-19.

L’amministrazione Bonanno ha stanziato un contributo economico di 3.900 euro a favore di 39 nuclei familiari più svantaggiati e con figli minori in età scolastica. Nello specifico, si tratta di voucher dell’importo di 100 euro ciascuno per l’acquisto di tablet. 

Il nucleo familiare ammesso al contributo, attraverso l’erogazione di voucher di 100 euro cadauno, deve possedere due requisiti. Innanzitutto essere residenti nel Comune di Biancavilla da almeno un anno. Poi, avere un Isee in corso di validità non superiore a 6.000 euro riferiti a nuclei con figlio/i minori in età scolastica. 

Per qualunque informazione in merito, è possibile contattare l’ufficio Servizi Sociali del Comune di Biancavilla ai numeri: 095-7600446 – 7600440.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili