15092019GOODNEWS:

Coco, genio creativo biancavillese Etna Comics gli intitola un premio

Un Premio intitolato a Giuseppe Coco: l’indimenticato cartoonist e illustratore biancavillese scomparso nel 2012 all’età di 76 anni. Un riconoscimento che verrà “incastonato” all’interno di Etna Comics, il Festival internazionale del fumetto e della cultura Pop, giunto alla sua nona edizione e che si celebrerà alle Ciminiere di Catania dal 6 al 9 giugno prossimi. Per l’occasione, 17 delle opere custodite a Villa delle Favare e donate dall’artista all’epoca dell’amministrazione Cantarella saranno esposte all’importante manifestazione.

Il Premio, istituito con il patrocinio del Comune di Biancavilla, è un tributo ad un artista che per quarant’anni ha incarnato uno humour surreale e che ha trovato estimatori in tutta Italia (e non solo) attraverso le preziose collaborazioni con il Corriere della Sera, L’Espresso, La Repubblica, Famiglia Cristiana, Paris Match e Stern, tanto per citarne alcuni.

Al palazzo municipale la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa: un’unione di intenti che ha visto lavorare assieme il Comune, la direzione di Etna Comics rappresentata da Antonio Mannino e dal produttore Giuseppe Scrivano, la Pro Loco di Biancavilla con il presidente Francesco Di Mauro e l’associazione “Coco Comics” con Placido Lavenia.

«Coco rappresenta un’eccellenza fuori dagli schemi, per me è l’Andy Warhol italiano –ha detto Mannino– purtroppo è stato sottovalutato e nel corso della sua carriera non ha avuto il giusto riconoscimento. Attraverso il premio dedicato a Coco faremo un’operazione promozionale chirurgica. Sarà un premio permanente, proseguirà negli anni e per la giuria abbiamo invitato esperti e giornalisti di testate che si occupano di fumetti».

Presenti alla presentazione anche i nipoti del Maestro Coco: Gabriele, Francesco e Daniele.

«Siamo orgogliosi e onorati di potere far apprezzare l’opera ed il talento di un biancavillese illustre come Giuseppe Coco che ci richiama alla nostra identità e appartenenza – ha spiegato il sindaco Antonio Bonanno affiancato dall’assessore Daniela Russo –. Da oggi il Maestro Coco trova la sua collocazione: quella di una memoria che dev’essere tramandata anche alle nuove generazioni che ne apprezzeranno l’ingegno e l’ironia mai banale. Un ringraziamento particolare ad Etna Comics, alla Pro Loco ed all’associazione Coco Comics, godiamoci l’istituzione di un Premio destinato ad essere apprezzato anno dopo anno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO