16112018GOODNEWS:

Team universitario contro fake news (nel gruppo pure una biancavillese)

Un’app che scova e segnala le fake news. Contro l’informazione falsa e manipolata viene in aiuto la tecnologia, grazie ad un team di dieci studenti dell’Università di Catania. Tra loro, anche Graziana Nicolosi di Biancavilla.

Il gruppo si è classificato primo nella competizione del “Fake News Hackathon”, presentando la demo del gioco “LioTRUE”, realizzata nell’ambito del progetto “Hackademicamente”, promosso dal prof. Davide Bennato del dipartimento di Scienze umanistiche.

Il Fake News Hackathon del Web Marketing Festival, competizione che ha visto sfidarsi nove gruppi provenienti da tutta Italia, molti dei quali composti prevalentemente da ingegneri ed informatici, è stata vinta dal team etneo: sette del Dipartimento di Sciene umanistiche (tra questi la bincavillese Nicolosi) e gli dei dipartimenti di Ingegneria elettrica elettronica e informatica, di Matematica e Informatica, di Scienze della Formazione.

“LioTRUE”, la app realizzata dagli studenti consiste in un un gioco/quiz online che consente agli utenti di mettere alla prova le proprie conoscenze su argomenti disparati: si acquisisce punteggio attraverso il numero di risposte corrette in grado di identificare le notizie vere da quelle false.

Mediante un processo di fact cheking, infatti, il team ritiene che possano distinguere le informazioni corrette dalle fake news che circolano sul web, contrastando la disinformazione e smascherando le bufale.

Il team catanese, che nei giorni del festival ha avuto l’opportunità di seguire gli incontri formativi su innumerevoli aree del marketing digitale, porta a casa non solo un riconoscimento di livello nazionale ma anche un premio economico per poter realizzare il progetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO