Connettiti con

Scuola

Al Liceo di Scienze umane incontro con la scrittrice Carmen Toscano

Pubblicato

il

di Alessandro Rapisarda

In occasione della Giornata internazionale della donna, nei locali del Liceo delle Scienze Umane di Biancavilla, Carmen Toscano, apprezzata scrittrice, poetessa e drammaturga biancavillese, ha intrattenuto un dialogo con gli alunni e le alunne dell’istituto: Il tema è stato incentrato su “L’altra metà del cielo: tra resistenza e resilienza”.

Le domande che gli studenti hanno posto alla Toscano hanno spaziato dall’attualità a riferimenti letterari, fino alle opere pubblicate dalla stessa scrittrice e i personaggi raccontati.

L’iniziativa si inserisce nel “Laboratorio di Giornalismo”, previsto dalle attività di “alternanza scuola-lavoro” dell’anno scolastico 2017-2018, oltreché nel consueto processo di relazioni con il territorio e di valorizzazione delle eccellenze, in esso presenti, attivato dalla Scuola.

Referenti del progetto sono gli insegnanti Carla Biscuso e Carmelo Papotto. Si tratta dell’ennesima iniziativa che la scuola diretta dal prof. Egidio Pagano promuove, in stretto rapporto con il territorio. Sono state molteplici gli appuntamenti che dall’inizio dell’anno scolastico si sono susseguiti sia nei locali della scuola di via San Placido sia fuori dalle mura scolastiche, a Villa delle Favare come in piazza Roma.

Nella giornata dell’8 marzo non poteva mancare un momento dedicato alla donna. Da qui, l’invito della prof.ssa Toscano, nota ed apprezzata a Biancavilla e fuori dal nostro paese per i suoi scritti e per il suo impegno culturale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Alunno positivo al virus, in quarantena una classe della “Antonio Bruno”

Provvedimento di routine applicato all’Istituto comprensivo per arginare la diffusione Covid

Pubblicato

il

Un alunno è risultato positivo al virus e la sua classe è finita in quarantena. Un atto di prevenzione, come da protocollo. È successo all’Istituto comprensivo “Antonio Bruno”.

Il provvedimento è stato adottato a pochi giorni dalla riapertura delle scuole a Biancavilla (quelle fino alla prima media), dopo lo stop imposto con ordinanza dal presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci.

La tempistica con cui è emersa l’infezione all’alunno, quindi, lascia ampiamente supporre che il contagio sia avvenuto prima del nuovo avvio dell’attività didattica in presenza.

Ad ogni modo è stato applicato un protocollo ormai noto e sperimentato fin da settembre nelle scuole biancavillesi. Scuole che periodicamente si sono ritrovate con alunni contagiati e con la necessità di isolare compagni di classe ed insegnanti, nel tentativo di arginare la diffusione del virus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili