Connettiti con

Politica

Occupato altro posto di assessore, si amplia la collezione di Glorioso

Pubblicato

il

Mancano nove mesi alla conclusione della sua esperienza amministrativa, ma il sindaco di Biancavilla, Giuseppe Glorioso, continua ad ampliare la sua collezione di nomine assessoriali. L’ultima, in ordine di tempo, è quella di Maria Cristina Toscano, un nome completamente sconosciuto alla politica biancavillese.

Alla sua primissima esperienza istituzionale, Toscano ha prestato giuramento al palazzo comunale, alla presenza dei consiglieri Alfio Magra ed Elvira Rapisarda, come a volere indicare i riferimenti politici nell’assemblea cittadina.

La sua nomina è avvenuta per colmare la casella lasciata vuota da Rosanna Di Paola, dimessasi un mese fa per equilibri interni alla componente del Partito democratico dell’assessore regionale Anthony Barbagallo. Componente che ha espresso l’elezione del presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Pappalardo, seguita alle dimissioni di Vincenzo Cantarella.

Una girandola di nomine e un viavai di incarichi, insomma, che hanno caratterizzato l’ultimo mandato elettorale di Glorioso, elevando il cosiddetto “turnover” a prassi istituzionale, tacitamente e trasversalmente quasi accettata.

La nomina di Maria Cristina Toscano potrebbe non essere l’ultima. Da qui ai prossimi mesi, altri ed ulteriori rimescolamenti di cariche potrebbero avvenire. Ogni spostamento, anzi, sarà funzionale alla prossima campagna elettorale per le Amministrative che a Biancavilla si preannuncia particolarmente agguerrita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti