Connettiti con

Scuola

Festa dell’albero, l’esempio positivo in un contesto sociale sconfortante

Pubblicato

il

Una giornata di mobilità scolastica sostenibile, nell’ambito delle attività di “educazione ambientale”. È stata la “festa dell’albero”, promossa e organizzata dal Secondo circolo didattico di Biancavilla. L’iniziativa ha coinvolto tutti gli alunni della scuola primaria, i bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia del plesso “Cielo Stellato” e tutti i loro genitori.

Rispetto al contesto biancavillese, in cui illegalità e inciviltà sono diffuse e lo spaccato sociale offre spesso motivi di sconforto, la manifestazione rappresenta uno spiraglio di speranza.

«L’iniziativa –è stato sottolineato dai vertici scolastici– si è posta come momento valido di cittadinanza attiva perché ha aperto la riflessione su varie tematiche ambientali, quali la riduzione dell’effetto serra, i cambiamenti climatici, la prevenzione di malattie respiratorie, l’incremento e il rispetto di giardini pubblici e parchi naturali».

Si sono organizzati due momenti particolari e significativi: percorsi pedibus per raggiungere la scuola e l’impianto di alberi di ulivo in tre zone del paese. Nelle aree verdi individuate dal Comune, gli alunni hanno lanciato i palloncini ad elio in cui sono stati attaccati dei messaggi di rispetto dell’ambiente.

Accanto agli alberi piantati è stato allestito un cartellone con i disegni realizzati sul tema del rispetto e della pulizia dell’ambiente naturale “Meglio parco che sporco”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scuola

Studenti dell’Ipsia di Biancavilla impegnati in attività alla StMicroelectronics

Alternanza scuola-lavoro: la collaborazione tra gli alunni e la multinazionale è durata 9 mesi

Pubblicato

il

Nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, gli alunni dell’Ipsia “Efesto” di Biancavilla hanno svolto attività di alternanza scuola-lavoro presso la sede catanese di STMicroelectronics, la multinazionale produttrice di componenti elettronici a semiconduttore.

La collaborazione tra l’azienda e la scuola secondaria biancavillese, durata nove mesi, ha visto gli studenti impegnati in attività di manutenzione preventiva con check-list dei macchinari presenti nello stabilimento industriale, preceduti da specifici corsi sulla sicurezza per l’esercizio delle stesse attività.

Seguiti dal Prof. Giovanni D’Amato, referente PCTO dell’istituto biancavillese, e dalla dottoressa Emanuela Alì, responsabile stage e tirocini per STM, e affiancati da tutor esperti, gli studenti hanno concluso con successo il percorso.

Questa è solo l’ultima di una serie di collaborazioni che l’istituto biancavillese ha avviato con aziende ed enti del comprensorio, con l’obiettivo di consolidare con l’esperienza pratica le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini degli studenti, favorendo il loro ingresso post-diploma nel settore lavorativo della manutenzione e assistenza tecnica in ambito elettrico, elettronico, meccanico e termotecnico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti