Connettiti con

Storie

Asya Tempera, campionessa di nuoto con una ricca collezione di medaglie

Pubblicato

il

asya-tempera-campionessa-di-nuoto

L’atleta quattordicenne di Biancavilla, allenata dall’adranita Pietro Corsaro, ha conquistato 5 ori, 1 argento e 1 bronzo a Trapani. «Felice per un risultato atteso da tempo». Pass assicurato adesso per il campionato nazionale a Roma.

 

di Maria Francesca Greco

È Asya Tempera, nuotatrice biancavillese quattordicenne, che ha portato a casa ben sette medaglie al campionato regionale nella categoria ragazzi, svoltasi nella piscina olimpica di Trapani.

Tre giorni di grande sport che hanno visto protagonisti in acqua i più forti atleti siciliani e squadre provenienti da ogni provincia. Alla manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto hanno partecipato 340 atleti e 36 società.

La studentessa di Biancavilla, che da sette anni pratica questo sport e da tre anni fa parte della squadra “Sicilia Nuoto” di Paternó, ha conquistato 5 medaglie d’oro, aggiudicandosi il titolo di campionessa regionale nella specialità 100 farfalla, 200 farfalla, 400 misti, e altre 2 medaglie d ‘oro per le staffette 4×100 mista e 4×200 stile, una medaglia d’argento 4×100 stile e un bronzo per i 200 misti.

Anni di sacrifici, allenamenti, tanta passione, grinta e sudore hanno permesso ad Asya questo trionfo, ottenendo il pass di diritto necessario per poter partecipare ai campionati nazionali che si terranno a Roma dal 7 al 9 agosto.

Incontenibile la gioia di Asya: «Sono molto felice per aver raggiunto questo risultato che aspettavo da molto tempo, tanti sono stati i miei sacrifici ma alla fine sono stati ben ripagati». Altrettanto soddisfatto l’allenatore adranita Pietro Corsaro.

Una vittoria, questa, per la neo campionessa Asya che si è regalata la chance per la partecipazione al nazionale e che ha regalato a Biancavilla un indiscusso motivo d’orgoglio.

asya-tempera-campionessa-di-nuoto2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Storie

La movida oltre l’inciviltà, il gesto di un giovane: trova 50 euro e li restituisce

Un’azione “controcorrente”, nei posti del ritrovo serale di Biancavilla, spazza via certi luoghi comuni

Pubblicato

il

Pronunci la parola “movida” e a Biancavilla scatta l’automatismo dell’inciviltà diffusa. Purtroppo alle verità evidenti di un fenomeno sociale ultraventennale, si mischiano spesso –per dipingerlo come un male da estirpare– luoghi comuni, strumentalizzazioni e indignazioni a convenienza. In base alle stagioni (politiche), cambiano le visuali.

Ma al di là dei buzzurri, dei devastatori, dei violenti, dei maleducati e dei dispensatori di piscio e vomito ad ogni angolo, c’è anche ben altro panorama.

Ecco perché ci piace evidenziare il piccolo gesto compiuto da un giovane fruitore della “movida”. Il ragazzo, biancavillese, ha trovato, proprio nei luoghi del ritrovo del centro storico, una banconota di 50 euro. Avrebbe potuto intascarsela o spenderla subito in birre ed alcolici. Invece, l’ha restituita al locale, nel tentativo di risalire alla persona che l’aveva persa.

«La notte tra sabato e domenica –ci racconta questo giovane, che desidera l’anonimato perché non vuole applausi– ho trovato 50 euro all’interno del pub “B.B.King”. Li ho lasciati in cassa al proprietario con la promessa che avrebbe guardato le telecamere per risalire al legittimo proprietario».

Un gesto non scontato e che, proprio per questo, fa “notizia”, stridendo con la litania di chi vuole dipingere un’intera generazione fatta soltanto da “persi” e irrecuperabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA  

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili