Connettiti con

Cultura

La voce di Nonò Salamone, uno degli ultimi cantastorie ospite a Biancavilla

Presentato il libro “Favi amari”: evento organizzato dall’Accademia Universitaria Biancavillese

Pubblicato

il

Sala gremita a Villa delle Favare di Biancavilla per la presentazione del libro “Favi amari. Il lungo viaggio del cantastorie Nonò Salamone” (Edizioni Lussografica, 2020), scritto da Michele Burgio.

Originario di Sutera, in provincia di Caltanissetta, Nonò è considerato «uno degli ultimi cantastorie». E non a caso, è incluso nel Registro delle eredità immateriali della Regione Siciliana. Nella sua carriera ha incontrato artisti del calibro di Ignazio Buttitta e Rosa Balistreri (coi quali ha condiviso una vicinanza umana oltre che professionale), Claudio Villa, Mino Reitano, Roy Paci e molti altri. 

L’evento, organizzato dall’Accademia Universitaria Biancavillese, ha visto l’eccezionale partecipazione dell’artista stesso, accolto con calore e affetto dai tanti spettatori. Sono intervenuti il prof. Salvatore Farina, docente di Filosofia e Storia presso il Liceo “R. Settimo” di Caltanissetta e direttore di collana per Lussografica, il dott. Riccardo Ricceri, co-organizzatore e moderatore dell’incontro, e la prof.ssa Rosa Lanza, presidente dell’Accademia.

L’autore del testo, Michele Burgio – impossibilitato a partecipare – ha fatto pervenire una lettera di ringraziamento indirizzata all’Accademia e a tutti i cittadini di Biancavilla.

La serata è stata scandita dai canti di Nonò Salamone, che ha visibilmente commosso la platea rievocando le storie degli umili, dei poveri della terra, degli sfruttati antichi e moderni. Ma non sono mancati i momenti più distesi e divertenti, grazie ad una versatilità artistica che gli consente di spaziare anche sul registro della comicità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cultura

Il biancavillese Alfio Lanaia racconta a Rai Radio 1 “La Sicilia dei cento dialetti”

Lo studioso di linguistica ospite di “MediterRadio”, una coproduzione tra Sicilia, Sardegna e Corsica

Pubblicato

il

Prosegue il successo de “La Sicilia dei cento dialetti”, volume dello studioso biancavillese Alfio Lanaia, pubblicato dalla nostra casa editrice, “Nero su Bianco”.

Lanaia, che per questo libro ha vinto il premio “Tullio de Mauro”, nell’ambito del concorso “Salva la tua lingua locale” dell’Unpli, è stato ospite di “MediterRadio”.

Si tratta di un programma radiofonico settimanale, in onda su Rai Radio 1, prodotto dalla sede Rai della Sardegna e della Sicilia e da Radio Corse Frequenza Mora con sede in Corsica.

Intervistato da Adelaide Costa, Lanaia ha sottolineato l’importanza dell’uso del dialetto siciliano. Una lingua viva, che si evolve e cambia. Un patrimonio immateriale della nostra storia e della nostra cultura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.