Connettiti con

Associazionismo

I volontari di SiciliAntica ridanno decoro al Belvedere di Biancavilla

Il presidente Enzo Meccia: «L’augurio è che si riaffermi quell’amore tra cittadini e i nostri luoghi»

Pubblicato

il

L’associazione SiciliAntica di Biancavilla, presieduta da Enzo Meccia, da sempre impegnata nella valorizzazione e tutela del territorio, ha dato vita a un’iniziativa di grande valore civico. I soci, assieme ad alcuni bambini della scuola primaria, loro genitori, simpatizzanti, si sono dati appuntamento per ripulire uno dei luoghi simbolici di Biancavilla. Si tratta del Belvedere, ribattezzata piazza “Don Pino Puglisi”, conosciuto da tutti come U’ Tunnu.

Armati di sacchi dell’immondizia, scope, palette e strumenti da giardinaggio, assieme all’immancabile vessillo dell’associazione e con le loro “divise” rosse e gialle, con impegno e dedizione, i volontari hanno ripulito interamente l’area urbana che versava da tempo in stato di abbandono.

«Un magnifico pomeriggio -sottolinea il presidente Meccia- trascorso con impegno nella consapevolezza di fare una buona azione. Abbiamo raccolto almeno venti sacchi grandi di materiale organico e qualche altro di rifiuti indifferenziati. Dalle foto, prima e dopo, si vede benissimo il lavoro di pulizia effettuato. Abbiamo ricevuto ringraziamenti dagli abitanti del quartiere. Insomma, abbiamo onorato l’impegno preso di “Isola pulita 2022”. Ci auguriamo che, grazie alla nostra iniziativa, possa riaffermarsi quell’amore tra i cittadini e le nostre belle realtà».

Presente all’appuntamento anche l’assessore Giorgia Pennisi, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, che ha fatto un plauso all’operato dei soci e degli intervenuti che hanno ripulito l’area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

Autismo e riabilitazione: incontro del Lions club a Villa delle Favare

Pubblico di insegnanti e genitori per un tema affrontato da una psicologa e una musicoterapista

Pubblicato

il

“Parliamo di Autismo e Riabilitazione”. È il tema discusso in un incontro a Villa delle favare, organizzato dal Lions club Adrano Bronte Biancavilla, in collaborazione con il 1° Circolo Didattico “San Giovanni Bosco”.

Sono state la psicologa Giuliana Camarda e la musicoterapista e psicomotricista funzionale Marilena Lanzafame ad affrontare l’argomento davanti ad un numeroso pubblico, composto prevalentemente da insegnanti, da rappresentanti dei genitori e soci del club.

A moderare l’incontro, Salvuccio Furnari, referente Gst area catanese, che ha illustrato i punti salienti che riguardano i disturbi dello spettro autistico.

Ha concluso la delegata distrettuale al service Giuseppina Siracusa, che ha presentato il ruolo e le iniziative dei Lions a favore dei soggetti con fragilità, soffermandosi in particolare sulla nascita e del laboratorio di Arti Musive PDG Cesare Fulci di Barcellona Pozzo di Gotto. Proiettato anche un filmato sui lavori svolti ed eseguiti da soggetti affetti da autismo seguiti dal centro.

Intervenuti all’incontro anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Randazzo, la presidente del Lions Club, Graziella Portale, la dirigente scolastica Alfina D’Orto, e l’assistente sociale Mariateresa Mazza. Quest’ultima, referente area orientale del service, ha introdotto le motivazioni degli obiettivi dell’incontro e le caratteristiche tipiche delle persone affette da autismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti