Connettiti con

Cronaca

Operatore ecologico investito da un’auto: trasportato al “Cannizzaro”

L’uomo stava lavorando ai bordi della strada: l’episodio è accaduto vicino all’ingresso del cimitero

Pubblicato

il

Un operatore della ditta Caruter, incaricata del servizio di gestione dei rifiuti a Biancavilla, è stato investito da un’auto. L’uomo, 47enne, aveva appena iniziato il suo servizio, verso le 5 del mattino. Si trovava in viale Cristoforo Colombo, vicino all’ingresso del cimitero.

Era intento tagliare l’erba ai bordi della strada, quando una Fiat Panda lo ha investito (complice, con ogni probabilità, la scarsa illuminazione).

Il malcapitato è stato sobbalzato fino ad urtare frontalmente contro il parabrezza, lesionandolo.

È stato lo stesso automobilista a prestare i primi soccorsi, in attesa dell’ambulanza del servizio del 118. Gli operatori sanitari, dopo le prime cure, hanno trasportato il lavoratore in codice rosso all’ospedale “Cannizzaro” di Catania.

L’uomo ha riportato diversi traumi (soprattutto al volto e alla mandibola) e al momento si trova in osservazione nella struttura sanitaria catanese, in attesa di accertamenti.

Sull’episodio, sono intervenuti anche i carabinieri. Da verificare ed accertare se l’operatore ecologico stesse lavorando nel rispetto delle norme di sicurezza e se l’azienda avesse dotato il proprio dipendente degli appositi indumenti e dispositivi.

«All’operatore esprimiamo tutta la nostra vicinanza», dice il sindaco Antonio Bonanno a Biancavilla Oggi. «Un lavoratore esemplare, che si è sempre distinto per senso del dovere ed attaccamento al servizio. Il nostro augurio è che possa guarire presto e ritorni al lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Olio esausto all’ingresso dei seggi elettorali del plesso “Don Bosco”

Gesto vandalico o di protesta? Presidenti e scrutatori hanno dovuto attendere la pulizia del luogo

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Olio esausto sparso sulla porta e i gradini d’ingresso di uno degli edifici del plesso elementare “Don Bosco” del quartiere Cicalisi, a Biancavilla. La sostanza e la bottiglia in plastica che la conteneva sono state trovate nel padiglione B che ospitano le sezioni 16 e 17.

I presidenti e scrutatori, impegnati nelle operazioni per queste elezioni europee, avrebbero dovuto procedere con i consueti preparativi per la costituzione dei seggi. Ma non è stato possibile accedere ai locali. I funzionari del Comune hanno dovuto chiamare una ditta specializzata perché pulisse l’area.

Il fatto sarebbe accaduto con ogni probabilità questa notte. Sul gesto intenzionale non ci sono dubbi. Si tratta di capire il valore: azione vandalica o gesto politico di protesta? Certo è che chi l’ha compito ha scavalcato la recinzione del plesso scolastico (appartenente al Primo circolo didattico) per poi gettare la sostanza oleosa e lasciando a terra la bottiglia. Sul posto, è intervenuta una pattuglia della polizia locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti