Connettiti con

Biancavilla siamo noi

Al cimitero per la pulizia di tombe e loculi con diverse fontanelle a secco

Lettera in redazione per segnalare un disservizio che perdura da anni e che si ripresenta puntuale

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Sono una lettrice di Biancavilla Oggi e vorrei segnalare il disservizio esistente da un bel po’ di anni al nostro cimitero. Sistematicamente, ogni anno, quando vado a fare pulizie nelle tombe e nei loculi di famiglia, in vista della festa di Ognissanti, il problema che persiste al “cimitero vecchio” è sempre lo stesso: la mancanza di acqua in diverse fontanelle.

L’unica cosa che rimane da fare è andare alla ricerca di fontanelle dalle quali attingere l’acqua. Fontanella che risulta essere sempre solo una e quindi tocca mettersi in fila. È una situazione che al giorno d’oggi definirei inaccettabile!

Chiedo al Comune che venga trovata una soluzione. Una soluzione necessaria affinché, in questi giorni di maggior afflusso di persone, non si creino disagi. Garantire l’erogazione dell’acqua è fondamentale per la pulizia di loculi e tombe.

Credo che tutti noi cittadini vogliamo il nostro cimitero in condizioni dignitose, pulito ed ordinato, durante tutto l’anno, a maggior ragione in giornate come quelle che stiamo vivendo. Spero che si provveda a risolvere o a limitare questi disagi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Biancavilla siamo noi

«Chiusi in casa per causa Covid, nessuna risposta dagli operatori Usca»

Segnalazione di una mamma di Biancavilla: «Trattati come carne da macello, siamo esasperati»

Pubblicato

il

Devo segnalare, purtroppo, la mancanza di rispetto da parte degli operatori Usca. Mi sono ritrovata a dovere fare due telefonate di 50 minuti. Sono stata in attesa a lungo, senza ricevere risposta. Siamo persone che abbiamo necessità, dovuta a questo maledetto virus. Stiamo soffrendo a restare chiusi a casa.

Abbiamo chiamato per correggere degli errori fatti da loro, avendo messo in quarantena persone con ciclo vaccinale completo. Eppure non si degnano a risponderci.

Per favore, evidenziate questa situazione, nella quale si trovano altri come noi. Per favore, non siamo carne da macello. Non è giusto che veniamo trattati in questo modo al punto da esasperarci. Siamo persone che abbiamo bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili