Connettiti con

Politica

Ospedale, salta la data del 19 marzo «Ma l’inaugurazione avverrà presto»

Pubblicato

il

di Alessandro Rapisarda

Non c’è pace per l’ospedale e per una inaugurazione che viene annunciata da anni, salvo poi rivelarsi infondata. Era stato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, a margine di una recente visita al “Cannizzaro” di Catania, ad annunciare per il 19 marzo il taglio del nastro del nuovo plesso ospedaliero di Biancavilla.

Così, però, non avverrà, come hanno confermato nei giorni scorsi a Biancavilla Oggi fonti dell’Asp di Catania e dello stesso assessorato regionale. Le stesse fonti, tuttavia, hanno assicurato che la cerimonia dovrebbe avvenire entro questo mese.

I lavori sono praticamente ultimati e nei giorni scorsi nei reparti sono stati portati pure i letti. Tutto pronto, tranne la data esatta. Ma la lunga “telenovela” che si ripete da anni potrebbe non concludersi nemmeno con il taglio del nastro, per il quale politici di ogni colore ed amministratori scalpitano per ritagliarsi un posticino davanti alle telecamere.

Negli stessi ambienti ospedalieri, infatti, vi è il timore che dopo l’inaugurazione, la struttura possa non essere immediatamente operativa. Ecco perché ci si chiede se prima della “passerella” non si pensi ad avviare tutte le attività e portarle a pieno regime, fuori dai clamori e dalle vanità di basso profilo. Stefania Petyx e il bassotto, che già hanno portato alla ribalta nazionale la farsa delle mille inaugurazioni annunciate e mai avvenute, sarebbero sempre pronte a ritornare e a renderci di nuovo protagonisti a “Striscia la notizia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Incivili della spazzatura “beccati” dalle telecamere: multe “salate” a Biancavilla

In trappola una decina di cittadini che hanno lasciato, in modo illecito, rifiuti nel centro storico

Pubblicato

il

Beccati alcuni sporcaccioni che insozzano di rifiuti il centro storico di Biancavilla a tutte le ore del giorno e della notte. Grazie ad alcune telecamere piazzate in punti invisibili, alcuni di loro sono stati “smascherati”. Le immagini non lasciano margini di dubbio. Sia di notte che di giorno c’è chi “deposita” in maniera illecita i rifiuti sulla pubblica via.

Grazie alle immagini, saranno notificati una decina di verbali. I trasgressori pagheranno una multa 600 euro, secondo quanto prevede la legge. Se si tratta di operatori commerciali – alcuni casi riscontrati rientrano in questa fattispecie – alla reitera del verbale scatta la sospensione dell’attività commerciale. 

«A fronte di un servizio di raccolta differenziata che pone Biancavilla tra i comuni con la percentuale più alta in Sicilia –dice il sindaco Antonio Bonanno– non si può pretendere di piazzare qualsiasi tipo di rifiuto a tutte le ore del giorno. Da tempo – come tutti sanno – c’è un calendario con le indicazioni che riguardano il rifiuto da conferire e gli orari da osservare: dalle 19 alle 5 del mattino».

«I “distratti”, ma anche i furbi e gli incivili –assicura il sindaco– avranno dura la vita. Il comportamento di pochi non può compromettere la bontà dei risultati fin qui raggiunti. Ringrazio l’assessore Vincenzo Mignemi per l’ottimo lavoro che sta coordinando per rendere pulita e vivibile la nostra città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili