Connettiti con

News

Sp 156, bonifica e videosorveglianza a carico del Comune di Biancavilla

Pubblicato

il

bonifica-sp-156

«È stata avviata la bonifica della strada provinciale 156, a sud del centro abitato di Biancavilla. Invasa dai rifiuti, abbandonati dagli incivili, la strada è già stata ampiamente ripulita, grazie all’intervento pianificato dall’Amministrazione comunale e dagli Uffici comunali, in sinergia con la ditta che si occupa del servizio di raccolta».

Ne dà notizia l’ufficio stampa del Comune di Biancavilla con riferimento all’ormai nota “strada della vergogna”, teatro di uno scempio ambientale di ampie proporzioni con un tappeto di rifiuti di ogni genere, spesso dato alle fiamme che sprigionano nuovoloni di diossina.

Lo scaricabarile tra amministrazione Glorioso ed ex Provincia di Catania per troppo tempo ha ingessato ogni tipo di intervento, consentendo agli incivili carta bianca e impunità assicurata.

GUARDA IL VIDEO

Sp 156, Tva consegna a Glorioso la “torta della vergogna”

I lavori di pulizia dureranno, nello slargo della Sp 156, almeno per tre giorni.

Allo stesso tempo è stata ultimata la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza. Sarà sufficiente per fungere da deterrente per chi si ostina a buttare ogni genere di rifiuto, anche pericoloso? Lo vedremo nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.

Anche altre zone saranno interessate all’installazione di sistemi video di controllo a spese del Comune.

incendio-sp156-strada-vergogna

Spazzatura in fiamme sulla Sp 156 in una delle innumerevoli volte documentate da Biancavilla Oggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Si è smarrito un bambino: carabinieri, vigili urbani e volontari cercano Nicolò

Il piccolo ha 8 anni, capelli castano chiaro e indossa una maglietta bianca e un paio di jeans blu

Pubblicato

il

Apprensione a Biancavilla per un bambino di 8 anni, Nicolò, di cui non si hanno notizie dalle ore 18. Si trovava con la famiglia in uno studio medico, all’angolo tra via Antonio Gramsci e via Privitera, quando il piccolo sarebbe stato attratto di un cane. Lo ha seguito fino a smarrirsi.

I familiari lo hanno cercato e chiamato per tutto il quartiere. Ma finora senza esito. Per questo sono in giro una pattuglia dei carabinieri e due della polizia municipale per rintracciare il bambino. A loro si sono aggiunti alcuni volontari della protezione civile.

Nicolò ha capelli castano chiaro, indossa una maglietta bianca Guess, jeans blu e scarpe blu della Puma. Chiunque lo notasse può chiamare il comando dei carabinieri e segnalare la sua presenza per essere ricongiunto ai familiari, residenti in via Matteotti.

AGGIORNAMENTO

Il bambino è stao ritrovato. O meglio, è tornato a casa da solo. Dalla compagnia dei carabinieri di Paternò erano anche arrivati rinforzi. Per fortuna, il piccolo è ora con la sua famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, "Biancavilla Oggi" non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.