Connettiti con

Scuola

Gli alunni della “Sturzo” scoprono il mondo dell’elettronica e della robotica

Ospiti della scuola biancavillese un gruppo di ingegneri della StMicroelectronics: premiate tre classi

Pubblicato

il

La scuola media “Luigi Sturzo” di Biancavilla ha ospitato uno staff di ingegneri della STMicroelectronics, azienda italo-francese produttrice di componenti elettronici a semiconduttore con una sede prestigiosa a Catania.

L’obiettivo dell’evento è stato quello di avvicinare i più giovani al mondo dell’elettronica e della robotica, promuovendo l’interesse per le discipline STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) e le loro potenziali applicazioni.

L’incontro si è svolto nell’aula magna dell’istituto ed era rivolto agli studenti delle classi seconde. Durante l’evento, gli ingegneri della STMicroelectronics hanno presentato i programmi di Sostenibilità, STEM your way, Diversity, Equity e Inclusion dell’azienda, sottolineando l’importanza di queste tematiche nel settore dell’elettronica e della robotica.

Premiate tre classi della “Sturzo”

Per l’occasione, inoltre, premiate le tre classi vincitrici dell’iniziativa “Girls Code It Better”, organizzata dal “Club Girls Code It Better” di cui fanno parte molte alunne della scuola. Sono state proprio le ragazze del “Club” a premiare le classi vincitrici: 1H, 2F e 3B.

Assai apprezzato dagli studenti l’incontro con STMicroelectronics che ha permesso loro di conoscere da vicino il mondo dell’elettronica e della robotica e di scoprire le opportunità offerte da queste discipline. La premiazione del progetto “Girls Code It Better” ha contribuito, inoltre, a valorizzare il talento e la passione delle ragazze per le materie STEM.

Soddisfazione espressa dalla dirigente scolastica Concetta Drago. Il progetto “Girls Code It Better” è stato realizzato nel corso dell’anno scolastico grazie alle docenti della scuola Daniela Parisi e Antonella Bisicchia (entrambe ingegneri).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scuola

Studenti dell’Ipsia di Biancavilla impegnati in attività alla StMicroelectronics

Alternanza scuola-lavoro: la collaborazione tra gli alunni e la multinazionale è durata 9 mesi

Pubblicato

il

Nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, gli alunni dell’Ipsia “Efesto” di Biancavilla hanno svolto attività di alternanza scuola-lavoro presso la sede catanese di STMicroelectronics, la multinazionale produttrice di componenti elettronici a semiconduttore.

La collaborazione tra l’azienda e la scuola secondaria biancavillese, durata nove mesi, ha visto gli studenti impegnati in attività di manutenzione preventiva con check-list dei macchinari presenti nello stabilimento industriale, preceduti da specifici corsi sulla sicurezza per l’esercizio delle stesse attività.

Seguiti dal Prof. Giovanni D’Amato, referente PCTO dell’istituto biancavillese, e dalla dottoressa Emanuela Alì, responsabile stage e tirocini per STM, e affiancati da tutor esperti, gli studenti hanno concluso con successo il percorso.

Questa è solo l’ultima di una serie di collaborazioni che l’istituto biancavillese ha avviato con aziende ed enti del comprensorio, con l’obiettivo di consolidare con l’esperienza pratica le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini degli studenti, favorendo il loro ingresso post-diploma nel settore lavorativo della manutenzione e assistenza tecnica in ambito elettrico, elettronico, meccanico e termotecnico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti