Connettiti con

Cronaca

Casa e capannone con allaccio Enel abusivo e 1000 quintali di legna illecita

Arrestato dai carabinieri della stazione di Biancavilla un 64enne per furto di energia e ricettazione

Pubblicato

il

Un 64enne di Biancavilla, pregiudicato e sottoposto ai “domiciliari”, è statpo arrestato dai carabinieri per furto aggravato di energia elettrica e ricettazione. È l’esito di una perquisizione in casa effettuata dai militari della stazione con l’ausilio dei tecnici Enel.

Questi ultimi, in un primo momento, hanno avuto difficoltà a rintracciare l’allaccio abusivo diretto dell’energia elettrica. Ma lo hanno poi trovato ben murato al di sotto del misuratore.  

I controlli si sono poi estesi ad un terreno in uso all’uomo, ubicato proprio di fronte alla sua abitazione, e dove si trova anche un capannone industriale di circa 400 mq.

Trovati qui diversi macchinari e cataste di legna, già tagliata e pronta per la vendita. Il capannone era alimentato da energia elettrica trifase, tramite un lungo cavo aereo che passava dalla linea pubblica in corrispondenza della casa del 64enne fino al suo deposito. Qui, i tecnici hanno accertato un secondo allaccio diretto abusivo.

L’intero capannone, seppur pieno di legname, è risultato sprovvisto di qualsiasi dispositivo antincendio. L’impianto elettrico non era a norma e collegato direttamente alla rete pubblica. Circa 150mila euro il danno arrecato all’Enel.

La legna accatastata, circa 1000 quintali, sprovvista di documentazione di provenienza, è stata ritenuta dai carabinieri di illecita origina e quindi sequestrata.

I carabinieri hanno messo il 64enne a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha convalidato l’arresto disponendo per lui la risottoposizione agli arresti domiciliari.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cronaca

Paura in via Pirandello: pochi attimi e l’auto è stata avvolta dalle fiamme

Distrutta una Lancia Y: intervento tempestivo dei Vigili del fuoco del Distaccamento di Adrano

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Pochi attimi e l’auto è andata a fuoco. Una lancia Y stava percorrendo via Luigi Pirandello, nel quartiere “Sopra l’orto” di Biancavilla, quando il conducente si è accorto delle fiamme provenire dal vano motore.

Ha avuto il tempo di fermare il veicolo, abbandonare l’abitacolo e immediatamente il fuoco si è fatto consistente, sprigionando una colonna di fumo.

L’accaduto ha fatto riversare gli abitanti del quartiere in strada. Una telefonata al 115 ha allertato i Vigili del fuoco. Una squadra proveniente dal Distaccamento di Adrano è subito intervenuta, spegnendo le fiamme e ripristinando le condizioni di sicurezza sulla strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti