Connettiti con

Cronaca

C’è chi è senza assicurazione e chi ruba l’energia elettrica: Biancavilla ai raggi X

Controllo a tappeto da parte della polizia: identificate 62 persone, oltre 1000 euro di sanzioni

Pubblicato

il

Decine di persone identificare, verifiche su veicoli, la scoperta di un caso di furto di energia elettrica. È il resocondo di un controllo del territorio di Biancavilla effettuato dai poliziotti del Commissariato di Adrano, in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine “Sicilia Orientale”.

È stata una capillare attività di monitoraggio finalizzata a prevenire la commissione di reati predatori e l’osservanza della normativa sulla circolazione stradale. 

Effettuati diversi posti di controllo, nel corso dei quali sono state identificate 62 persone, controllati 22 veicoli ed elevate sanzioni per oltre 100 euro per violazioni al Codice della Strada, mancanza di assicurazione e omessa revisione.

L’attività ha interessato anche gli esercizi pubblici. Un esercizio è risultato privo delle previste autorizzazioni comunali. Il titolare è ora indagato in stato di libertà per il reato di furto di energia elettrica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti