Connettiti con

Cronaca

Lo schianto in scooter, un’altra vita spezzata: Placido Santi aveva 22 anni

Incidente lungo la strada Cavaliere Bosco di Santa Maria di Licodia, la vittima è un biancavillese

Pubblicato

il

Aveva appena 22 anni. Un’altra giovane vita spezzata per un incidente stradale. Si chiamava Placido Santi ed era di Biancavilla. È morto sulla strada Cavaliere Bosco di Santa Maria di Licodia, a causa di un incidente autonomo. Era alla guida di uno scooter, quando avrebbe perso il controllo, andando ad impattare violentemente.

Il giovane non è morto sul colpo. Quando sul luogo sono arrivati gli operatori del 118, il ragazzo respirava ancora, ma le condizioni sono apparse subito disperate.

La corsa in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla non è servita. Placido è morto per i gravi traumi riportati.

Su questo ennesimo incidente fatale, nel tentativo di chiarire ogni dettaglio della dinamica, è in corso l’attività dei carabinieri della stazione di Santa Maria di Licodia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti