Connettiti con

Politica

Missione compiuta dei medici di base: quasi 600 vaccinazioni in due week end

L’Asp si complimenta con il sindaco Antonio Bonanno: «Il Com diventa presidio di primo livello»

Pubblicato

il

Duecento vaccinati nella giornata di oggi, dopo i 209 di ieri. Supera quota 400 il totale dei vaccini Moderna inoculati in due giorni al Com di Biancavilla a “over 80” e soggetti vulnerabili nell’ambito della campagna vaccinale curata dai medici di base.

Si sfiora il numero di 600 vaccini se si considerano anche i 179 del week-end scorso. Un numero alto di vaccinati che conferma il grande lavoro nella struttura comunale messa a disposizione dal Comune.

La soddisfazione del sindaco Antonio Bonanno: «Grazie all’opera che i medici di base hanno garantito, con il supporto dei volontari di Croce Rossa e Protezione Civile e con il coordinamento dell’assessore Francesco Privitera, il Com di Biancavilla diventa un presidio vaccinale di primo livello accanto alle strutture sanitarie rappresentate dall’ospedale e dal Pta adranita».

Il direttore sanitario dell’Asp, Rapisarda, si è complimentato con il sindaco Bonanno per il lavoro svolto.

I numeri incoraggianti della vaccinazione fanno il paio con i numeri dei contagi, che segnano una netta diminuzione. In un solo giorno registrati 60 casi di positività in meno. L’ultimo aggiornamento ha fatto emergere un numero di contagi ben al di sotto di quota 300, cosa che non avveniva da circa quattro settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Discarica chiusa, a Biancavilla cambia il calendario della raccolta dei rifiuti

Doppia novità rispetto alla prassi che è stata seguita fino ad ora: per i trasgressori previste sanzioni

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Da martedì 15 giugno, a Biancavilla, cambia il calendario della raccolta differenziata dei rifiuti. La rimodulazione dello schema sin qui adottato si è resa necessaria alla luce della nuova situazione venutasi a creare con la chiusura di una discarica presso la quale conferiva il Comune di Biancavilla.

A partire da questa settimana, e fino a nuova comunicazione, l’indifferenziato sarà raccolto ogni 2 giovedì e non più tutte le settimane. Nel giovedì senza indifferenziato si farà la raccolta di plastica e lattine. Un esempio concreto: giovedì 17 giugno è prevista la raccolta della frazione indifferenziata; giovedì 24, invece, saranno raccolte plastica e lattine.

Rispetto al vecchio calendario c’è da registrare un doppio cambiamento. Martedì non si raccoglierà più carta e cartone ma plastica e lattine. Venerdì non più plastica e lattine ma carta e cartone.

Restano invariati, invece, i giorni di ritiro dell’umido e dei pannolini. Il nuovo calendario sarà presto distribuito a tutti i cittadini.

«La chiusura di una discarica dove portavamo l’indifferenziato e la scelta forzata di conferire in un’altra struttura, con un aggravio economico inevitabile – spiega il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno – impongono a noi tutti di rivedere al meglio la raccolta dei rifiuti. L’indifferenziato sarà raccolto ogni 15 giorni. Questo deve indurci a una attenta quanto semplice selezione da parte dei cittadini per evitare che il sacchetto non venga raccolto e “punito” con il bollino rosso. Per chi trasgredisce queste raccomandazioni sono previste delle sanzioni. Nel giovedì in cui è ferma la raccolta dell’indifferenziato, sarà raccolta plastica e alluminio. Cambia, infine, la raccolta nei giorni di martedì e venerdì. D’ora in poi plastica e lattine il martedì e carta e cartone per ogni venerdì». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili