Connettiti con

Cronaca

Martellate ad Atm e vetrata Unicredit, la donna è accusata di tentato furto

Posta in stato di fermo la 38emme, di origini rumene, che si era scagliata contro lo sportello bancomat

Pubblicato

il

La donna che si è scagliata contro lo sportello bancomat e la vetrata di ingresso della filiale Unicredit di Biancavilla è stata fermata per tentato furto aggravato. Adesso si trova ai domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Si tratta di una 38enne di origini rumene.

Sono stati i carabinieri della stazione di Biancavilla a bloccarla e, dopo averla portata in caserma, ad eseguire il fermo.

I militari, mentre stavano eseguendo un controllo alla circolazione stradale nella vicina piazza Collegiata, sono stati avvertiti della presenza della donna in via Vittorio Emanuele, che con in mano un martello colpiva ripetutamente il monitor dell’Atm.

Accorsi immediatamente, sul posto hanno trovato la donna che dallo sportello bancomat cominciava a colpire la vetrata blindata d’ingresso.

I carabinieri l’hanno quindi posta in sicurezza, mentre il martello e una forbice che la donna teneva in borsa sono stati sequestrati, in attesa della direttissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA  

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti