Connettiti con

Cronaca

Caporalato e protocolli anti-Covid, controlli pure su azienda di Biancavilla

Lavoratori agricoli incappati nei posti di blocco effettuati dai carabinieri nella zona del Calatino

Pubblicato

il

Controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Catania nel contrasto alle violazioni della normativa sul lavoro e al fenomeno del “caporalato”, coerentemente con gli indirizzi strategici del Prefetto.

Durante le ultime settimane, i militari delle Compagnie Carabinieri di Paternò, Palagonia e Randazzo, unitamente a personale specializzato del Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno messo in atto una serie di verifiche sul campo.

Servizi finalizzati da un lato al controllo del rispetto della specifica legislazione speciale sul lavoro da parte delle aziende e dall’altro a garantire il recepimento, nonché l’osservanza, di tutta la recente normativa anti-Covid in ambito lavorativo.

In uno di questi servizi, lungo la Ss 417 Catania-Gela e la Sp 385, controllati 5 veicoli utilizzato per il trasporto dei lavoratori e riconducibili a diverse aziende agricole, tra cui una con sede legale a Biancavilla. Verificate la posizione di 36 lavoratori, risultati regolari. Ma sono state applicate alcune sanzioni amministrative. All’azienda biancavillese, in particolare, multa di 800 euro per inadempienza del protocollo condiviso anti-Covid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti