Connettiti con

Politica

Controlli straordinari sulla movida, dal Comune il plauso alle forze dell’ordine

Il sindaco Bonanno: «Impegno per una città più vivibile», il consigliere Pulvirenti: «Lavoro sinergico»

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

«Abbiamo richiesto un impegno maggiore sul fronte dei controlli sulla Movida biancavillese. La Polizia municipale sta facendo il suo. I carabinieri della nostra stazione cittadina, guidati dal comandante Fabrizio Gatta, anche. E la notte scorsa, con il supporto del Nucleo Radiomobile di Paternò, si è provveduto a mettere ordine. Ed a ripristinare la legalità. Ce la stiamo mettendo tutta per rendere la nostra città più vivibile. È difficile, certo. Ma non lascio il campo alla rassegnazione».

Sono le parole del sindaco Antonio Bonanno dopo il servizio di controllo straordinario di carabinieri e polizia municipale. Un servizio che, anche questa settimana, è stato svolto in tutto il territorio biancavillese e, in particolare, nei luoghi della movida.

Controlli che hanno portato ad una denuncia per lesioni personali nei confronti di un giovane. Sotto effetto di droga ed alcol, ha causato un incidente con feriti.

Sottoposti a controlli 103 persone e 57 veicoli. Segnalati, inoltre, 7 giovani assuntori di sostanze stupefacenti. Elevate 13 sanzioni amministrative per violazione del codice della strada: quasi 12mila euro di multe, 5 veicoli sottoposti a fermo amministrativo e 8 patenti ritirate.

Il plauso del consigliere Pulvirenti

Un servizio straordinario sul quale interviene, ringraziando le forze dell’ordine, il consigliere comunale Salvo Pulvirenti, capogruppo della lista “Costruiamo il nostro futuro”.

«L’intervento -dice- è solo l’ultimo di un’azione coordinata e sinergica che vede impegnate forze politiche e forze dell’ordine. Un’azione che ha come elemento centrale la necessità di pattugliare il territorio per garantire un maggior presidio. E così da aumentare anche la percezione di sicurezza dei nostri cittadini».

Per Pulvirenti «la sicurezza si costruisce e si garantisce con i fatti, non con gli slogan o le strumentalizzazioni, non è una battaglia politica, ma prima di tutto è una questione di buonsenso».

«Un lavoro in sinergia che investe –conclude il consigliere– tanto le forze dell’ordine quanto l’amministrazione comunale, un gioco di squadra che deve andare avanti, perché la sicurezza è un diritto di tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Rivoluzione nel centro storico di Biancavilla che diventa isola pedonale

Provvedimento sperimentale , il sindaco Bonanno: «Uno spazio libero da auto per cittadini e bambini»

Pubblicato

il

A partire da domenica 28 febbraio il centro storico cittadino sarà chiuso al traffico dalle 9 alle 13. Da Piazza Idria a Piazza Sant’Orsola, passando per Piazza Roma, il “cuore” della città diventa Isola pedonale riservata soltanto ai cittadini.

«È un progetto sperimentale – spiega il sindaco Antonio Bonanno – che la mia amministrazione ha deciso di avviare per ridare vivibilità all’ampio percorso del nostro centro storico. Valuteremo l’impatto e verificheremo se ci sono delle correzioni da apportare».

«Vorrei che i bambini e, più in generale, tutti i cittadini –specifica Bonanno– usufruissero degli spazi liberati dalle auto per mezza giornata. Penso anche a tutti i ciclisti per i quali tutto il percorso rappresenta una sorta di passeggiata ideale».

L’intervento è stato pianificato in collaborazione con il Comandante della Polizia municipale. Previste, nei casi di necessità, le alternative per non penalizzare quanti devono muoversi in auto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili