Connettiti con

Cronaca

Falsa giornalista pubblica “bufale” su contagi da coronavirus: denunciata

Una ragazza ha utilizzato il logo di Video Star, attribuendo alla tv false notizie di sette infettati

Pubblicato

il

I Carabinieri della Stazione di Biancavilla hanno denunciato una 27enne adranita per procurato allarme.

Nel panorama desolante che vede gli italiani barcamenarsi nei quotidiani impegni resi insormontabili dalla forzata permanenza all’interno delle proprie abitazioni nel tentativo di arginare la proliferazione del famigerato Covid-19, i militari si sono imbattuti nell’ennesima dimostrazione di assoluta irresponsabilità da parte di persone che, nel frangente, riescono stranamente a gioire dell’allarme procurato con notizie false con un’unica finalità: lo scherno alle spalle altrui.

I militari infatti, a seguito di serrate indagini informatiche, sono riusciti ad individuare una ragazza che falsificando il logo del profilo dell’emittente locale “VideoStar” si era spacciata per giornalista, diffondendo così sui social media la falsa notizia che nel comprensorio di Adrano e Biancavilla erano stati registrati 7 casi di contagio dal virus.

«È opportuno stigmatizzare –si legge in una nota dei carabinieri– il deprecabile comportamento del singolo che, nel periodo più turbolento dalla fine della guerra in Italia, impieghi il proprio tempo per generare panico nella popolazione inficiando gli sforzi profusi sul campo da tutto il personale sanitario e dalle forze dell’ordine».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Commise una rapina, sconterà 5 anni: arrestato dai carabinieri di Biancavilla

L’uomo, un 40enne catanese, è stato condannato in via definitiva: i fatti risalgono al 2014

Pubblicato

il

Aveva commesso una rapina a Catania, nel maggio del 2014. Per un 40enne catanese è arrivato il conto della giustizia. Condannato, dovrà scontare una pena di 5 anni di reclusione. E ora, sono scattate le manette.

L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Biancavilla, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dell’Ufficio Esecuzioni penali.

I militari di via Benedetto Croce hanno operato su delega della Procura della Repubblica di Catania.

Il 40enne si trovava a Biancavilla perché già temporaneamente affidato per fini terapeutici ad una comunità del posto. Adesso è stato trasferito nel carcere catanese di piazza Lanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili