Connettiti con

Biancavilla siamo noi

L’amara sorpresa: va al cimitero e trova la tomba danneggiata

Pubblicato

il

Va al cimitero per portare un fiore a propri defunti e trova la tomba danneggiata. Amara sorpresa per un cittadino di Biancavilla. Chi possa essere stato non si capisce.

Fatto sta che, come mostra il video che qui pubblichiamo, i danni sono stati causati da qualcuno che probabilmente ha maneggiato non proprio con delicatezza quei cumuli di inerti. Danni che si riferiscono non soltanto al bordo del viale ma anche al marmo della tomba, andato in frantumi.

Chi pagherà? E chi potrà riparare? Sono gli interrogativi, peraltro a pochi giorni dalla commemorazione dei defunti, che si pone il cittadino biancavillese, intenzionato innanzitutto ad interpellare il Comune per sapere quali ditte al momento stanno effettuando lavori al cimitero e poi, eventualmente, a presentare una denunzia alla stazione dei carabinieri.

BIANCAVILLA SIAMO NOI. Questo spazio è aperto a tutti i nostri lettori, affinché possano esprimere un pensiero, una proposta, un suggerimento su tematiche locali o denunciare disservizi, inadempienze, soprusi da parte della pubblica amministrazione. Chiediamo un’esposizione chiara e un linguaggio rispettoso nei confronti di tutti. Saremo ben lieti di ospitare i vostri contributi, nel segno della partecipazione attiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Biancavilla siamo noi

«Chiusi in casa per causa Covid, nessuna risposta dagli operatori Usca»

Segnalazione di una mamma di Biancavilla: «Trattati come carne da macello, siamo esasperati»

Pubblicato

il

Devo segnalare, purtroppo, la mancanza di rispetto da parte degli operatori Usca. Mi sono ritrovata a dovere fare due telefonate di 50 minuti. Sono stata in attesa a lungo, senza ricevere risposta. Siamo persone che abbiamo necessità, dovuta a questo maledetto virus. Stiamo soffrendo a restare chiusi a casa.

Abbiamo chiamato per correggere degli errori fatti da loro, avendo messo in quarantena persone con ciclo vaccinale completo. Eppure non si degnano a risponderci.

Per favore, evidenziate questa situazione, nella quale si trovano altri come noi. Per favore, non siamo carne da macello. Non è giusto che veniamo trattati in questo modo al punto da esasperarci. Siamo persone che abbiamo bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili