Connettiti con

Fuori città

Ospiti del “Cenacolo” a quota 1920 m per la festa della Madonna della Neve

Pubblicato

il

In occasione della festività della Madonna della Neve, una rappresentanza di ospiti della Comunità Terapeutica Assistita “Cenacolo Cristo Re” di Biancavilla ha partecipato alle manifestazioni celebrative che si sono svolte presso l’edicola votiva posta vicino l’ex casa cantoniera del Rifugio “Sapienza” sull’Etna.

L’evento, organizzato da ex dirigenti diocesani dell’Azione Cattolica, ogni anno raduna a quota 1920 metri un cospicuo numero di appassionati della montagna ed escursionisti del Cai, che colgono il momento di coniugare la preghiera con la bellezza e la salubrità del paesaggio.

Gli ospiti della struttura biancavillese, in una dimensione di apertura all’inclusione sociale, voluta fortemente dalla direzione amministrativa e sanitaria dell’ente, hanno colto l’occasione per integrarsi con i numerosi partecipanti al momento religioso e vivere una giornata all’insegna del contatto con la natura.

La celebrazione eucaristica, presieduta da mons. Barbaro Scionti, parroco della Basilica Cattedrale di Catania, è stato uno dei momenti significativi della giornata.

I partecipanti hanno apprezzato molto l’accoglienza loro riservata, unitamente agli ospiti di altre strutture, da parte del sindaco di Nicolosi, Angelo Pulvirenti, nel cui territorio ricade il tempietto dedicato alla Madonna della Neve, la cui prima costruzione risale al 1945 per poi essere ricostruito a seguito di una distruttiva eruzione negli anni ’80 del secolo scorso.

Apprezzata anche la delicata attenzione rivolta agli utenti della comunità terapeutica, accompagnati dall’educatore Filadelfio Grasso, da parte di una delegazione dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, guidata dal Luogotenente emerito Dr. Giovanni Russo, comprendente il dott. Salvuccio Furnari, l’arch.  Salvatore Di Mauro (organizzatore dell’evento) e altri “cavalieri” e “dame” convenuti anche loro nel luogo di preghiera.

Gli ospiti del “Cenacolo”, dopo una sosta nel piazzale della stazione della funivia, hanno visitato i vicini crateri Silvestri, ammirandone il panorama e l’originale orografia del terreno.

Un piacevole picnic nella lussureggiante pineta di Biancavilla ha concluso l’interessante giornata “religioso-ambientale” costituendo un fattore anche educativo-riabilitativo e terapeutico, svolto oltre i confini di un classico setting.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fuori città

Dalla palestra “Asd Etna Taekwondo” di Biancavilla un campione italiano

Ha 11 anni ed è cintura nera: Stefano Indorato conquista il primo posto nella categoria “Kids”

Pubblicato

il

Stefano Indorato, 11 anni, cintura nera, è campione italiano di taekwondo. Si è classificato al primo posto nella categoria kids della sua età al campionato nazionale che si è tenuto ad Arezzo.

Stefano è un allievo della palestra “Asd Etna Taekwondo” di Biancavilla, che in più occasioni, con il maestro Antonio Amato, si è distinta per talento e disciplina, anche in competizioni internazionali.

«Con questa vittoria –viene specificato in una nota della palestra biancavillese– Stefano sarà convocato in Nazionale per difendere i colori italiani nei prossimi impegni internazionali».

Un altro atleta della palestra, Alessandro Palmeri, si è piazzato al 10° posto nella categoria junior (14/17 anni) cinture nere. Un’ulteriore conferma del livello di preparazione tecnica che a Biancavilla viene garantita per questa disciplina sportiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili