Connettiti con

Cronaca

Accoltellato 22enne di Biancavilla dopo lite fuori dalla discoteca

Pubblicato

il

Un giovane 22enne di Biancavilla è stato accoltellato a Giardini Naxos. L’episodio violento si è verificato nella notte, all’uscita di una discoteca.

Secondo le prime ricostruzioni, intorno alle 3, vicino piazza Kalkis, è scoppiata una lite tra un gruppo di ragazzi.

Dalle parole si è passati alle mani e poi qualcuno ha tirato fuori un coltello per sferrare diversi fendenti al ragazzo di Biancavilla.

Subito soccorso, il giovane è stato trasportato in gravi condizioni al pronto soccorso dell’ospedale “San Vincenzo” di Taormina, dove sarebbe ricoverato in prognosi riservata.

Indagini dei carabinieri sono in corso per risalite all’aggressore, che dopo il ferimento ha fatto perdere le sue tracce dandosi alla fuga.

Il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno, ha rivolto un pensiero: «Apprendo di un fatto di cronaca che ha coinvolto un nostro concittadino di 22 anni all’uscita di una discoteca a Giardini Naxos. Mi auguro che le Forze dell’ordine facciano piena luce sull’accaduto e individuino i responsabili: personalmente, mi sento di rivolgere la mia vicinanza al ragazzo e alla sua famiglia. Sono episodi che ci fanno male e che devono indurci fortemente a riflettere».

AGGIORNAMENTO

Preso il presunto accoltellatore: si tratta di un 19enne di Adrano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Jaffiu

    16 Agosto 2019 at 17:28

    Sicuramente i responsabili non saranno individuati e quindi non avremo mai un colpevole spesso grazie allomerta e alla paura che la fa da padrona , quindi a questo casi ci dobbiamo abituare ,e avere ancora più paura per i nostri figli ,ci sono paesini completamente fuori controllo vedi Adrano se a questo aggiungi il disinteresse totale degli amministratori e le disattenzioni delle forze dell’ordine be il cerchio si chiude

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Omicidio Parisi a Piano Rinazze, ergastolo per Salvatore Fallica

L’agguato compiuto in stile mafioso nel 2003, un secondo imputato era morto per malattia

Pubblicato

il

La Polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato biancavillese di 46 anni, Salvatore Fallica, perché destinatario di misura cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Appello di Catania. La Terza Sezione ha confermato la sentenza di primo grado alla pena dell’ergastolo, per il reato di omicidio premeditato con armi, in concorso con l’imputato Giuseppe Longo, morto alcuni anni fa per malattia.

L’arrestato, è ritenuto responsabile dell’omicidio di una guardia campestre paternese, Gaetano Parisi, avvenuto il 14 aprile 2003 in contrada Rinazze, a sud di Biancavilla.

La vittima, mentre viaggiava a bordo della sua Fiat 500, veniva speronata da una Fiat Uno, poco prima rubata e attinta mortalmente da numerosi colpi da fuoco esplosi a breve distanza, in pieno stile mafioso.

Fallica, ritenuto all’epoca appartenente alla famiglia mafiosa locale, è stato rintracciato presso la sua attività lavorativa dai poliziotti della Sezione Criminalità Organizzata – Squadra Catturandi. Con loro, pure personale del Commissariato di Adrano. L’uomo è stato arrestato e rinchiuso nella Casa Circondariale di Palermo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili