Connettiti con

Politica

A Biancavilla Fabrizio Portale nominato commissario di Forza Italia

Pubblicato

il

Il consigliere comunale Fabrizio Portale è stato nominato commissario di Forza Italia, a Biancavilla. La nomina è del commissario provinciale Marco Falcone. È stata firmata una settimana fa, ma l’atto è stato reso all’indomani delle Europee.

Consigliere di maggioranza, eletto nella lista “Costruiamo il nostro futuro”, Portale è ora alla guida del partito berlusconiano, da cui –va notato– è fuoriuscito il sindaco Antonio Bonanno ed il suo entourage, in sintonia con la scelta fatta da Salvo Pogliese e Basilio Catanoso.

«Nell’esprimere all’Onorevole Falcone l’apprezzamento e il ringrazianmento per la responsabilità che ha voluto affidarmi, mi adopererò con il massimo impegno politico affinché, insieme a tutti i militanti ed ai simpatizzanti di Forza Italia possiamo lavorare per lo sviluppo e la crescita del nostro territorio», ha commentato Portale.

Poi l’inevitabile accenno alla consultazione elettorale, che a Biancavilla ha visto Forza Italia attestarsi oltre il 20%, dopo il Movimento 5 Stelle.

«Esprimo a nome di Forza Italia la gratitudine e il ringraziamento a quanti, in occasione delle elezioni Europee –ha sottolineato il nuovo commissario comunale– hanno fatto sì che Forza Italia a Biancavilla risultasse secondo partito della Città, con 1197 voti di preferenza, pari al 20.82% e primo partito de1 centro destra. Tale forte consenso dimostra che ancora una volta a Biancavilla è forte l’adesione dei Cittadini al progetto politico di Forza Italia, per costruire un’Europa che guardi ai reali bisogni dei suoi Cittadini, senza estremismi e senza sovranismi, con il solo desiderio di costruire un futuro credibile insieme a quanti, vogliano un’Europa da rinnovare e non da abbattere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
3 Commenti

3 Commenti

  1. Beppe

    31 Maggio 2019 at 13:35

    Ma perché esiste ancora Forza Italia a Biancavilla?
    Nelle ultime elezioni regionali e comunali non fu usato il simbolo del partito.
    Non contano più niente ormai con poco più del 6%
    Mi stupisce un poco che ancora ci sono elettori di questo partito così lontano dalle esigenze della gente

  2. Alex

    27 Maggio 2019 at 22:35

    Che risate. Come siete caduti in basso

  3. Nino Finocchiaro

    27 Maggio 2019 at 22:28

    Bravo Fabrizio. Complimenti e buon lavoro. Siamo con te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Didattica a distanza, dal Comune di Biancavilla tablet gratis a 39 famiglie

Contributo di 100 euro ciascuno per potere seguire le lezioni di casa: ecco i requisiti necessari

Pubblicato

il

Un intervento volto ad alleviare il disagio scaturito dalla carenza di strumenti idonei e sufficienti per la connessione alla “Didattica a distanza”, a seguito della sospensione delle lezioni quale misura di contenimento della diffusione del Covid-19.

L’amministrazione Bonanno ha stanziato un contributo economico di 3.900 euro a favore di 39 nuclei familiari più svantaggiati e con figli minori in età scolastica. Nello specifico, si tratta di voucher dell’importo di 100 euro ciascuno per l’acquisto di tablet. 

Il nucleo familiare ammesso al contributo, attraverso l’erogazione di voucher di 100 euro cadauno, deve possedere due requisiti. Innanzitutto essere residenti nel Comune di Biancavilla da almeno un anno. Poi, avere un Isee in corso di validità non superiore a 6.000 euro riferiti a nuclei con figlio/i minori in età scolastica. 

Per qualunque informazione in merito, è possibile contattare l’ufficio Servizi Sociali del Comune di Biancavilla ai numeri: 095-7600446 – 7600440.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili