Connettiti con

Cronaca

Processo “Ambulanza della morte” udienza slitta per difetto formale

Pubblicato

il

Un difetto di notifica e l’udienza è slittata. Rinviata al 24 gennaio la prima udienza alla Corte d’assise di Catania del processo per omicidio aggravato e estorsione aggravata dal metodo mafioso scaturito dall’inchiesta sulla cosiddetta “ambulanza della morte”, svelato dalla trasmissione “Le Iene”.

Imputato è il barelliere Davide Garofalo, accusato di avere ucciso tre persone. Procedimento a parte, con rito abbreviato, per i secondo imputato, Agatino Scalisi, accusato di un omicidio. Udienza fissata al 4 aprile.

La tecnica, contesta la Procura di Catania, era quella di iniettare a pazienti terminali un’iniezione d’aria nelle vene, nel tragitto su ambulanze private dall’ospedale di Biancavilla fino a casa, procurando il loro decesso per embolia gassosa e sostenendo che erano morti per cause naturali. L’obiettivo era guadagnare 200-300 euro per accaparrarsi il funerale con la compiacenza e l’assenso dei clan mafiosi di Biancavilla e Adrano.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Lancia Y “pizzica” un’aiuola e “vola” contro una Panda: nessun ferito

L’incidente si è verificato nella strada di Santa Maria di Licodia: coinvolti due automobilisti di Biancavilla

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Un “pizzico” dato con la ruota su un’aiuola. Sarebbe questa la causa che ha fatto perdere il controllo di un’auto, una Lancia Y, fino a farla “volare” e fermarsi di sbieco su una Fiat Panda, che procedeva nella direzione opposta.

L’incidente, che ha coinvolto due biancavillesi, si è verificato in un tratto di viale Alcide De Gasperi, in territorio di Santa Maria di Licodia.

A dispetto della “spettacolarità” dell’impatto – come si vede dall’immagine – fortunatamente i conducenti non hanno riportato ferite.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale di Santa Maria di Licodia per i rilievi, necessari per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili