Connettiti con

Scuola

Artistico, Musicale e Tecnico: proposti nuovi indirizzi scolastici

Pubblicato

il

Tre nuovi indirizzi scolastici per ampliare l’offerta formativa a Biancavilla per gli studenti del comprensorio. La proposta dell’amministrazione Bonanno ha avuto l’ok dalla Città metropolitana di Catania. Adesso la parola spetta alla Regione, che deve decidere il tempo per l’anno scolastico 2019/20 ma con le preiscrizioni che eventualmente dovranno partire dal prossimo gennaio.

Gli indirizzi proposti sono:

Sezione staccata del Liceo Artistico – indirizzo Architettura e Ambiente, da collocare nei locali dell’Istituto Comprensivo “Antonio Bruno”;

Liceo Musicale e Coreutico – sezione Musicale e sezione Coreutica, da collocare nei locali della scuola media “Luigi Sturzo” di Biancavilla;

Istituto Tecnico – Settore Tecnologico – Indirizzo C4 Informatica e Telecomunicazioni – Articolazione Informatica e Articolazione Telecomunicazioni, da collocare anche nei locali dell’Istituto “Bruno”.

«Si tratta di una opportunità importante che forniamo ai nostri ragazzi – spiega il primo cittadino Antonio Bonanno -. Non solo ampliamo il ventaglio della scelta formativa ma, al contempo, evitiamo che si debba andare a studiare a chilometri di distanza. La Scuola resta una delle nostre imprescindibili priorità: la crescita dei nostri ragazzi costituisce la risorsa della nostra città».

«È un’iniziativa che abbiamo fortemente voluto e che oggi abbiamo il piacere di annunciare – interviene l’assessore alla Pubblica Istruzione, Daniela Russo -. Per gli studenti di Biancavilla, e non solo, si tratta di una opportunità che mira a soddisfare le richieste che erano rimaste disattese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. alfio

    20 Settembre 2018 at 8:47

    Alla Sturzo in quali locali li collocate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Alunno positivo al virus, in quarantena una classe della “Antonio Bruno”

Provvedimento di routine applicato all’Istituto comprensivo per arginare la diffusione Covid

Pubblicato

il

Un alunno è risultato positivo al virus e la sua classe è finita in quarantena. Un atto di prevenzione, come da protocollo. È successo all’Istituto comprensivo “Antonio Bruno”.

Il provvedimento è stato adottato a pochi giorni dalla riapertura delle scuole a Biancavilla (quelle fino alla prima media), dopo lo stop imposto con ordinanza dal presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci.

La tempistica con cui è emersa l’infezione all’alunno, quindi, lascia ampiamente supporre che il contagio sia avvenuto prima del nuovo avvio dell’attività didattica in presenza.

Ad ogni modo è stato applicato un protocollo ormai noto e sperimentato fin da settembre nelle scuole biancavillesi. Scuole che periodicamente si sono ritrovate con alunni contagiati e con la necessità di isolare compagni di classe ed insegnanti, nel tentativo di arginare la diffusione del virus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili