Connettiti con

Politica

Istanze per il trasporto degli studenti: littorina gratis, contributo autobus

Pubblicato

il

Da giorni, ormai, possono essere presentate le istanze per l’accesso al servizio di trasporto scolastico mediante fornitura gratuita di abbonamenti della Ferrovia Circumetnea. Un servizio garantito, anche per quest’anno dal Comune di Biancavilla, e che interessa all’incirca un migliaio di studenti. Per la cronaca, il servizio della littorina (che riguarda la stragrande maggioranza degli alunni) è totalmente gratuito; quello dei pullman necessita, invece, di un contributo di pochi euro al mese.

«Nonostante il forte momento di difficoltà finanziaria, non abbiamo tagliato il servizio in questione – spiega il sindaco Antonio Bonanno, smentendo così le voci prive di qualunque fondamento che si erano susseguite nei giorni scorsi a proposito di un taglio dello stesso servizio -. Questo perché comprendiamo il momento ancora più difficile che attraversano le famiglie e, dunque, non siamo venuti meno nel prendere un impegno che non poteva essere disatteso. Si deve, però, sapere che abbiamo ereditato un pesante debito di circa 600 mila euro nei confronti della Fce, accumulato negli anni passati, al quale adesso siamo chiamati a dover far fronte».

«Abbiamo stretto i denti ed abbiamo trovato risorse e modalità per garantire anche per quest’anno scolastico il servizio – interviene l’assessore al ramo, Daniela Russo -. Gli studenti sono una risorsa preziosa della nostra comunità: ed il supporto del Comune per garantire il diritto allo studio non poteva assolutamente venire meno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti