Connettiti con

Biancavilla siamo noi

Sos da via Turati: «Marmaglie di ragazzi con schiamazzi ogni giorno»

Pubblicato

il

Salve, sono un cittadino biancavillese. Mi rivolgo a Biancavilla Oggi, visto che né il Comune né i vigili e le forze dell’ordine pare facciano qualcosa per il controllo dei vai quartieri del nostro paese.

In zona Spartiviale, in via Filippo Turati, da diverso tempo reggano ragazzi tutti i giorni, tutto il giorno, riversati in strada. Fino a qui sembra tutto normale, se non fosse che disturbano con urla, grida, schiamazzi e parole abbastanza pesanti.

Non hanno rispetto per chi vi abita, per chi esce da casa. Io personalmente mi vergogno e provo imbarazzo a tornare a casa per evitare tutta questa marmaglia di ragazzi seduti come se fossero nel proprio “salotto” di casa, altrimenti li troviamo in mezzo alla strada come se fosse la loro.

Tutta l’estate non si sopportavano dalle 15.00 del pomeriggio fino a sera. Adesso che siamo in inverno speravamo che con le basse temperature stavano dentro la sala giochi. Ma è peggio, anzi sembrano triplicare e, nonostante le porte chiuse, le grida (che per loro sarebbe parlare normalmente) rimbombano lo stesso.

Non se ne può più, non è giusto che le nostre strade devono essere invase da ragazzi che non hanno nessun interesse e non curanti del disturbo che recano.

Chiedo per favore di non fare il mio nome nel caso vogliate divulgare il mio messaggio, ma ci terrei che se ne parli, sperando che qualcosa si muova per quanto riguarda il controllo e l’interesse per noi cittadini da parte del Comune. Grazie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Biancavilla siamo noi

«Schiamazzi notturni e strade usate come urinatoi, qui non si può dormire»

Gli abitanti della zona del plesso “Marconi” si rivolgono a “Biancavilla Oggi” e lanciano un Sos

Pubblicato

il

Nemmeno di notte si può dormire in pace. Ci scrivono gli abitanti delle vie che costeggiano il plesso elementare “Guglielmo Marconi” del 1° circolo didattico. Siamo in pieno centro, a Biancavilla e la quiete è soltanto un lontano ricordo.

«Disturbi notturni con schiamazzi fino a tarda notte, musica ad alto volume, c’è chi urina nelle vie e nelle saracinesche dei garage. C’è chi butta lattine, sacchettini, plastica a terra. C’è chi lancia le bottiglie di birra e le rompe a terra».

Questo scrivono i residenti, rivolgendosi a Biancavilla Oggi, nella speranza che possa intervenire qualcuno e ponga fine ad una situazione che è diventata intollerabile.

«È impossibile da vivere questa situazione –viene sottolineato– tutto il vicinato non riesce più a dormire. Si pensava che in inverno questo “casino” si placasse, ma invece persiste».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.