Connettiti con

Cronaca

Ancora fuoco vicino villette a schiera, fiamme lambiscono deposito di legna

Pubblicato

il

di Alessandro Rapisarda

Ancora fiamme a Biancavilla, proprio davanti all’area delle villette a schiera di contrada Ciancianella, alla fine di via Pistoia. E ancora una volta sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano e una squadra del corpo forestale.

Attimi di preoccupazione per i residenti, che hanno visto le fiamme avvicinarsi pericolosamente a pochi metri da una grande catasta di legname, in un terreno privato. Con un escavatore, parte del legname (destinato a pizzeria, panifici ed altri esercizi commerciali) è stata spostata e messa in sicurezza per evitare che potesse essere raggiunta dal fuoco.

Ad alimentare l’incendio, anche il vento che ha spinto le fiamme verso le abitazioni.

A bruciare, oltre a vegetazione spontanea, alberi di ulivi e fichidindia, all’interno del fondo. Fuoco che ha sprigionato una colonna di fumo, rendendo l’aria pesante.

La stessa area era stata interessata qualche settimana fa da un altro incendio, ben più vasto.

Gli abitanti delle zone periferiche esprimono ormai rassegnazione. «È tutta l’estate che incendi di varia natura circondano il paese – ci dice con rammarico un residente che assiste alle operazioni dei pompieri – prima la zona mercato, qualche settimana fa accanto al mulino, adesso questo. Ci chiediamo se il Comune vigili sui terreni privati e se si faccia carico di iniziative di prevenzione. A considerare dai risultati, ci sembra di no».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Omicidio a Biancavilla: la vittima è Antonio Andolfi di appena 20 anni

C’è un fermo da parte dei carabinieri, il movente sarebbe legato a “questioni di pascolo”

Pubblicato

il

Un giovane di Biancavilla, Antonio Andolfi, di appena 20 anni, compiuti lo scorso 15 luglio, è morto a seguito di ferite da arma da fuoco.

Già fermato il presunto omicida: si tratta di un pastore. Il movente, secondo fonti investigative, sarebbe legato a «questioni di pascolo». La pista seguita dai militari quindi è quella della sfera personale, escludendo collegamenti con la criminalità organizzata.

Conoscenti avrebbero trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, ma non c’è stato nulla da fare. Il giovane era già morto durante il tragitto.

Sul fatto, indagano i carabinieri della compagnia di Paternò e della stazione di Biancavilla. I militari hanno già ricostruito le fasi di quanto accaduto. Per il presunto omicida si attende la convalida del fermo da parte del Gip.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti