Connettiti con

Cronaca

Grave incidente in viale Colombo Moto “divisa” in due, auto ribaltata


Coinvolti un’auto e una moto. Ad avere la peggio, il 44enne che stava alla guida di quest’ultima. Intervento del 118 e dell’elisoccorso. La moto, nel violento impatto, si è divisa a metà, mentre l’auto si è ribaltata su una fiancata.


Pubblicato

il

di Vittorio Fiorenza

Grave incidente nel viale Cristoforo Colombo di Biancavilla, all’angolo con via Angelica, ha coinvolto un’utilitaria e una moto di grossa cilindrata.

Ad avere la peggio il 44enne che stava alla guida di quest’ultima. Ferita la donna alla guida dell’auto. Intervento dell’ambulanza del 118 ed anche dell’elisoccorso per il trasporto dell’uomo all’ospedale “Cannizzaro” di Catania. Per lui, ferite sparse in tutto il corpo: la prognosi resta riservata.

La dinamica spetta chiarirla adesso alla polizia municipale. A quanto pare, comunque, l’auto andava verso piazza Sgriccio e aveva quasi svoltato a sinistra per immettersi su via Angelica. Dalla parte opposta proveniva la moto, che si è schiantata sulla fiancata del veicolo. L’impatto è stato così violento da farlo sobbalzare e ribaltare su una fiancata, mentre la moto si è spezzata in due.

Sul posto anche i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, che hanno lavorato per rimettere la strada in sicurezza. Presenti pure i carabinieri della stazione di via Benedetto Croce. Il traffico è rimasto bloccato in entrambi i sensi di marcia per oltre un’ora. Una folla di curiosi ha stazionato per tutto il tempo dei soccorsi.

L’incidente è avvenuto a pochi passi dal punto in cui, nell’agosto del 2014, perse la vita il 30enne Antonio Gagliano. Con la sua moto andò a schiantarsi contro una ringhiera e un palo della pubblica illuminazione. Morì sul colpo, mentre la moglie che era in sella con lui rimase ferita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

In casa aveva 600 dosi di marijuana: arrestato un giovane di Biancavilla

La polizia di Adrano durante la perquisizione ha rinvenuto pure un fucile e munizioni

Pubblicato

il

Continua l’attività della Polizia di Stato per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel comune di Biancavilla, i poliziotti del Commissariato di Adrano hanno arrestato un giovane residente di 22 anni, con vari precedenti di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente nonché per detenzione di arma da fuoco clandestina e delle relative munizioni. 

Gli operatori di polizia da tempo sospettavano che l’uomo potesse detenere all’interno della propria abitazione della sostanza stupefacente, quindi, nel pomeriggio del primo febbraio, gli agenti predisponevano un mirato servizio di appostamento finalizzato ad accertare la fondatezza di tale sospetto. Avuta contezza che l’uomo si trovasse all’interno della propria abitazione, i poliziotti decidevano di accedervi e di procedere alla perquisizione di tutti i locali di sua pertinenza. 

All’interno del garage, i poliziotti rinvenivano diverse buste contenenti più di 600 involucri di marijuana. Dette dosi erano pronte per essere immesse sulla piazza di spaccio di Biancavilla. Procedendo nella perquisizione, i poliziotti rinvenivano, occultato all’interno di una scatola, un fucile a doppia canna, calibro 16, con matricola abrasa;dentro la stessa scatola erano contenute anche 16 cartucce di cui due già inserite e pronte a essere esplose.

La perquisizione portava inoltre al rinvenimento di 3 bilancini di precisione, di quelli utilizzati per pesare la quantità di sostanza stupefacente necessaria per il confezionamento delle singole dosi e materiale per il confezionamento dellamarijuana.

Il biancavillese veniva condotto in Commissariato in stato di arresto per le necessarie operazioni di identificazione; da qui, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva condotto presso Casa circondariale “Piazza Lanza” di Catania.

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.