Connettiti con

Chiesa

Prevosto parroco fino al 2025 Riconfermato padre Pino Salerno

Pubblicato

il

padre-pino-salerno

di Vittorio Fiorenza

L’arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina, ha riconfermato padre Pino Salerno come prevosto parroco della basilica “Maria Santissima dell’Elemosina”. Il decreto di nomina lo proietta alla guida della chiesa madre di Biancavilla per altri nove anni, fino al 2025.

Già vicario foraneo del Vicariato Biancavilla-Santa Maria di Licodia, dal 1998 è presidente dell’Opera Cenacolo Cristo Re. La prima nomina a prevosto-parroco è del 2007.

Adesso arriva la riconferma, in coincidenza della conclusione di un anno giubilare ricchissimo di eventi per la chiesa biancavillese, protagonista anche nella giornata di canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta in piazza San Pietro con l’esposizione dell’icona bizantina della Madonna dell’Elemosina, simbolo del centro etneo.

Particolare attenzione, in questi anni, è stata data da padre Pino alla tutela e al recupero del patrimonio artistico ed architettonico. Attenzione che proseguirà pure in questo suo secondo mandato.

LEGGI L’ARTICOLO

Padre Pino Salerno a 25 anni dall’ordinazione sacerdotale

GUARDA LE FOTO

Le immagini della serata per i 25 anni di sacerdozio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
2 Commenti

2 Commenti

  1. Anna

    24 Novembre 2016 at 17:23

    Correggo: ci dobbiamo sopportare ancora le sue lunghe, e piene di ipocrisia prediche

  2. Anna

    24 Novembre 2016 at 13:08

    Ci dobbiama sopportare Ancona le lunghe e ipocrate prediche?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiesa

All’oratorio “Don Bosco” piccoli pizzaioli con le mani… in pasta

Nella parrocchia “Annunziata” bambini coinvolti in un’attività di laboratorio con Agatino Lo Re

Pubblicato

il

Un’attività non consueta per un oratorio parrocchiale. Ma è stata un’esperienza apprezzata dai bambini. D’altra parte, per i più piccoli, si sa, mettere le mani… in pasta è sempre un divertimento assicurato.

Così, i frequentatori dell’oratorio “Don Bosco” della parrocchia “Annunziata” di Biancavilla si sono cimentati nell’impasto e nella preparazione della pizza.

Lo hanno fatto con gli animatori e con un “istruttore” d’eccezione come Agatino Lo Re, noto ed apprezzato pizzaiolo biancavillese, che ha dato dimostrazione delle sue abilità, dando dritte e suggerimenti.

I bambini si sono impegnati con divertimento. Con loro, anche il parroco, padre Giosuè Messina. L’attività ha rappresentato uno degli appuntamenti del laboratorio di cucina.

«Con la sua professionalità, Agatino Lo Re ha conquistato i piccoli cuochi, trasmettendo loro la passione che lo ha sempre contraddistinto. Un’occasione –viene specificato dagli animatori– per promuovere sane abitudini alimentari, educare all’approccio critico verso i cibi, fare cultura attraverso la scoperta dei sapori. Un contributo per la crescita integrale dei ragazzi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili