Connettiti con

Cronaca

Auto in fiamme in via Tutte Grazie: è il terzo episodio in un paio di anni

Pubblicato

il

auto-in-fiamme-via-tutte-grazie

Il fumo che ha avvolto via Tutte Grazie a causa dell’incendio

di Vittorio Fiorenza

Non sono stati trovati contenitori o tracce di liquido infiammabile che possano autorizzare a parlare con certezza di incendio doloso. Certo è, però, che l’auto andata in fiamme in via Tutte Grazie fa salire ad almeno tre gli episodi che in un paio di anni interessano i mezzi dello stesso proprietario (una guardia giurata), nello stesso punto della strada e in ore serali o notturne.

I vigili del fuoco del distaccamento di Adrano che sono intervenuti sul posto si sono ritrovati davanti a fiamme che hanno interessato la parte anteriore del veicolo, una Lancia Libra, e un nuvolone di fumo in tutta la strada, traversa di viale Europa. I danni che ha riportato l’auto, comunque, non sono stati gravissimi. Sono intervenuti pure i carabinieri.

Il proprietario del mezzo ha sostenuto che le fiamme si siano sprigionate a causa di un cortocircuito. Ai militari, tuttavia, non è sfuggito il dettaglio che anche in altre recenti occasioni, in via Tutte Grazie si è presentato lo stesso scenario ai danni della stessa persona. Ecco perché i carabinieri mantengono alta l’attenzione, considerando i fatti nella loro sequenza e senza sottovalutare alcuna ipotesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Mazza, tronchesine e cacciaviti: denunciato un 26enne di Biancavilla

Servizio di controllo effettuato dai carabinieri a Nicolosi in linea con il piano strategico della Prefettura

Pubblicato

il

Controlli a tappeto a Nicolosi da parte dei carabinieri. Un’attività svolta nell’ambito dei servizi pianificati dal comando provinciale dell’Arma, in linea con le direttive strategiche della Prefettura.

I controlli sono stati finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei reati contro il patrimonio, in particolare i furti in abitazione e sulle autovetture.

In quest’ottica, i militari hanno denunciato un 26enne di Biancavilla, già noto alle forze dell’ordine per “possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli”.

Il giovane è stato fermato alla guida della sua autovettura Fiat Punto, in via Gabriele D’Annunzio, dove è stato perquisito. 

È stato trovato in possesso di una mazza spaccapietre, tre tronchesine, due pinze universali multifunzione, otto cacciaviti di varia lunghezza, che nascondeva all’interno del bagagliaio.

RIPRODUZIONE RISERVATA 

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.